Torna AriAnteo, la tradizionale manifestazione milanese di cinema all’ aperto

Da lunedì 5 giugno oltre 490 proiezioni, 15 anteprime, numerosi eventi e prime visioni in tre mesi di programmazione

0

Lunedì 5 giugno 2018 inizia la tradizionale manifestazione cinematografica a Milano all’aperto con oltre 490 proiezioni, 15 anteprime, numerosi eventi e prime visioni nei tre mesi di programmazione a Palazzo Reale, CityLife, Umanitaria e Chiostro dell’Incoronata

Pronto a combattere le fastidiose zanzare il pubblico milanese attende con interesse l’inizio della stagione 2018 di AriaAnteo, che si aprirà lunedì 4 giugno nel cortile di Palazzo Reale in piazza del Duomo con il documentario Visages, Villages presentato in lingua originale con sottotitoli italiani, cui seguirà giovedì 30 giugno La ruota delle meraviglie, l’ultimo film di Woody Allen con Jim Belushi, Justin Timberlake e Kate Winslet in programma ad AriAnteo CityLife ai piedi della Torre Allianz di Arata Isozaki e Andrei Maffei e della Torre Generale di Zaha Hadid nel cuore della nuova Milano nata nell’ex quartiere della fiera milanese.  Sempre in collaborazione con Milano PhotoWeek ancora a Palazzo Reale sarà proiettato La finestra sul cortile di Alfred Hitchcock in versione restaurata e il 10 giugno Human, l’opera straordinaria diretta dal regista Yann Arthus-Bertrand. Mercoledì 13 giugno è la volta della storica AriAnteo Umanitaria nell’incantevole Chiostro dei Glicini della Società Umanitaria, la cui programmazione ha inizio la proiezione del film Assassinio sull’Orient Express diretto da Kenneth Branagh, tratto dall’omonimo romanzo di Agatha Christie. Da segnalare domenica 17 giugno il documentario campione d’incassi Loving Vincent, primo film interamente dipinto su tela rielaborando oltre mille dipinti di Vincent Van Gogh per un totale di 65.000 fotogrammi realizzati da 125 artisti provenienti da varie parti del mondo, mentre domenica 1° luglio il cartellone di AriAnteo Chiostro dell’Incoronata, la multisala all’aperto con sistema audio stereo in cuffia wireless accanto ad Anteo Palazzo del Cinema, propone l’ultimo film di Robert Guédiguian La casa sul mare e L’ inganno di Sofia Coppola, film vincitore del premio per la miglior regia al festival di Cannes 2017. Luglio all’insegna della musica ad AriAnteo Palazzo Reale con Ethno Music Festival 2018, quattro appuntamenti che anticiperanno le proiezioni dei film in programma: una rassegna di concerti organizzata dalla Fondazione Gioventù Musicale d’Italia con la partecipazione di artisti provenienti dalla Sardegna e dalla zona delle Quattro Province e altri due appuntamenti dedicati alla musica tradizionale indiana, con la presenza di alcuni dei maggiori esecutori provenienti dall’India. Il 12 luglio a Palazzo Reale e il 13 luglio a CityLife ci sarà il film-concerto Muse: Drones World girato e registrato durante diverse date del tour nel 2016, che presenterà alcuni dei più grandi successi della carriera dei Muse con l’utilizzo di effetti speciali mai visti prima, offrendo un’incredibile esperienza sensoriale. Costo di ogni proiezione 7 euro; un film più concerto 8 euro e solo il concerto 5. AriAnteo è un’iniziativa promossa da Anteo, Assessorato alla Cultura del Comune di Milano in collaborazione con Corriere della Sera, CityLife, Società Umanitaria, Palazzo Reale.

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here