Anteprime di Cannes a Milano

Dal 16 al 21 giugno 2018 in programma nelle sale sette film provenienti dal 71° festival francese

0
Todos lo sabien

I cinefili milanesi piangono! Dopo venticinque Cannes e dintorni, appuntamento imperdibile con i film provenienti dalla Croisette della città francese, quest’anno subisce una forte riduzione a causa di problemi finanziari (il costo della sottotitolazione delle pellicole e i contributi pubblici a sostegno dell’iniziativa). Intitolata più modestamente Anteprime da Cannes, la rassegna rimane comunque un antipasto gustoso della prossima stagione cinematografica presentando sette opere (biglietto euro 6,50) di tutto rispetto: la Palma d’oro Shoplifters di Hirokazu Kore-ed, storia di una comunità di persone che si prende cura di una bambina abbandonata dai genitori; il premio della giuria Capharnaüm di Andine Labaki, incentrato su Zaid, un ragazzino dodicenne ribelle, che rifiuta i suoi genitori avviando contro di loro una causa legale; il premio per la miglior regia Cold War di Pawel Pawlikowski, storia d’amore, tra passione e sentimento, raccontata sullo sfondo della guerra fredda; la miglior sceneggiatura Three Faces di Jafar Panahi, vicenda di un’attrice famosa, che lascia il film nel quale sta recitando per aiutare una ragazza di un remoto villaggio soffocata dalla sua famiglia conservatrice. La rassegna propone ancora dal Concorso En guerre di Stéphane Brizé, la lotta di un coraggioso operaio francese contro la chiusura della sua fabbrica e Todos lo saben di Asghar Farhadi con Javier Bardem e Penélope Cruz, una vicenda che ruota intorno a Laura, una donna di Buenos Aires ritornata nella sua città natale Madrid nella quale dovrà affrontare i segreti nascosti della sua famiglia. Dalla Quinzaine des Réalisateurs arriverà il vincitore del premio Oeil d’Or per il miglior documentario Samouni road di Stefano Savona, un’opera sperimentale e originale tra animazione e cronaca immersa nel conflitto israeliano-palestinese, che ha suscitato molto interesse tra il pubblico e la critica.

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here