Fatoumata Diawara in concerto al Carroponte: le foto della serata

0
Fatoumata Diawara in concerto al Carroponte di Sesto San Giovanni - 23 luglio 2018 - © Foto: Riccardo Medana

Ieri sera il palco del Carroponte di Sesto San Giovanni ha ospitato la cantante e chitarrista maliana Fatoumata Diawara, una delle più importanti artiste africane. Il concerto, tappa italiana del tour di Fenfo, il secondo album di Fatou, è stato organizzato dal festival multiculturale Milano il Mondo! e rappresenta un omaggio alle contaminazioni di stili e alla voce orgogliosa delle giovani donne africane. La serata è stata introdotta da Yele, uno spettacolo di musica e danze tradizionali del Burkina Faso.

Fenfo, traducibile con “qualcosa da dire”, è il secondo disco da solista di Fatoumata Diawara, prodotto dalla stessa artista e da Matthieu Chedid aka -M- e registrato in Mali, Burkina Faso, Barcellona e Parigi.

L’album, audace e sperimentale seppur legato alla tradizione dell’Africa Occidentale, propone ritmi blues, funk e afro-pop ad accompagnare la suadente voce di Fatou, che canta in lingua bambara (maliana) e in inglese il sentire delle giovani donne africane, orgogliose e fiduciose nel futuro del loro continente. Ai musicisti che solitamente accompagnano Diawara, Pascal Danae alle chitarre acustiche e elettriche ed Etienne Mhappe al basso, si aggiungono nuovi nomi, tra i quali il celebre suonatore malese di kora Sidiki Diabaté, l’autore francese Matthieu Chedid, che oltre a co-produrre l’album suona chitarra e organo, e il violoncellista Vincent Segal.

La collaborazione tra Diawara e Chedid sta riscuotendo un grande successo nel panorama della world music: Fenfo è stato selezionato dal quotidiano britannico The Guardian come “World album of the month” nel mese di maggio, mentre Chedid ha recentemente vinto in Francia il premio come best world music album a Les Victories de la Musique per il suo progetto Lamomali, che vedeva partecipe proprio Fatoumata.

Le foto del concerto di Fatoumata Diawara al Carroponte di Sesto San Giovanni, 23 luglio 2018

CONDIVIDI
Non ha ancora capito cosa farà da grande, ma per adesso ha in tasca una laurea magistrale in Ingegneria Informatica, fa lo sviluppatore Web freelance, collabora con il Politecnico di Milano e con varie società di comunicazione. Ama lavorare dietro le quinte e, in generale, "si ripete spesso che è fortunato" (cit.). Appassionato di musica, eventi e fotografia live, adora andare ai concerti e quando può si precipita sotto il palco a scattare. Si (pre)occupa della parte tecnica di Spettakolo.it (quindi se il server crolla è colpa sua). Per festeggiare i suoi 30 anni ha scritto il suo primo libro "Da ventinove a trenta" (YouCanPrint, 2018).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here