Springsteen è arrivato in Italia (in vacanza), dopo Broadway un tour con la E Street Band nel 2019?

0

Date le numerose rimostranze suscitate dalla foto scelta in precedenza (un Bruce sdraiato al sole di Rio de Janeiro datato 2013) selezionata SOLO perché veicolava alla perfezione l’idea di vacanze estive, sono stata costretta a cambiare la foto in evidenza. Sono stata accusata di diffondere notizie false e questo, per la mia professionalità e deontologia, è assolutamente intollerabile. E allora ecco qui la nuova foto.

Quella che vedete è stata pubblicata sul profilo Instagram di Carole Bayer Sager  (cantautrice americana, ex-moglie di Burt Bacharach e attuale coniuge di Robert A.Daly, presidente di Save The Children, nda) il 29 luglio 2018, due giorni fa. Ritrae Springsteen a bordo del Rising Sun, il mega-yacht da 82 stanze di proprietà di David Geffen,  su cui  Bruce e Patti e  la stessa Carole Bayer Sager autrice della foto, stanno trascorrendo alcuni giorni di vacanza, in Italia. Più o meno una settimana visto che Bruce riprenderà il suo Springsteen On Broadway il prossimo mercoledi 8 agosto. Del resto – si sa – il caldo ci porta spesso a sragionare, ad avere visioni e a sognare ad occhi aperti, e quello che attaglia la penisola in questi giorni è davvero notevole. Però, a sognare, non si sbaglia mai e oltretutto, non costa nulla. Dunque, inutile negarlo, il sogno che abbiamo tutti da queste parti è che Bruce torni in tour nel 2019 con la E Street Band. Intanto Bruce oggi – e non è una visione – è arrivato in Italia per qualche giorno di vacanza. A Nerano, per la precisione, dove è andato a pranzo in uno dei suoi ristoranti preferiti, Lo Scoglio da Tommaso, una struttura che ospita anche un hotel da 14 stanze che si prenotano con un anno di anticipo. Lo staff del locale ha subito postato su Instagram un paio di foto con il Boss in mezzo a loro e la didascalia: The Boss is back, a conferma che Lo Scoglio è uno dei posti preferiti da Bruce. Al momento non si hanno altri avvistamenti, ma noi lo seguiremo da vicino.

Di sicuro, al momento in cui scrivo, c’è anche  il fatto che Springsteen sarà in scena al Walter Kerr Theatre di Broadway fino al 15 dicembre, giorno in cui Netflix trasmetterà uno speciale sullo spettacolo stesso. Dopodiché, è tutto da vedere. Anche se cominciano a circolare le prime voci e a spuntare i primi indizi. Partiamo, come sempre, dalle cose certe: un giornalista americano (Jon Bream dello Star Tribune) è andato a salutare Bruce a Broadway  alla fine di uno dei suoi spettacoli e gli ha chiesto se ha in programma un tour con la Band il prossimo anno. “Sono qui fino a dicembre – ha risposto Bruce – Vedremo, vedremo, vedremo… Devo correre!”. Bream, che segue Springsteen dal 1975, scrive che a fine concerto ha visto un Bruce irrequieto sottolineando che la sua impressione (personalissima, ovviamente) è che Springsteen frema dalla voglia di tornare on the road insieme all’inseparabile e amatissima Patti. Sensazioni di giornalista, per carità, ma qui entrano in campo gli indizi. Steve Van Zandt, intervistato da un periodico irlandese, ha detto che si è pensato ad alcune date in Irlanda nel 2019, specificando però che è Bruce a decidere se e quando iniziare un altro tour mondiale con la E Street Band”. Aggiungendo poi: Quello che so per certo è che Bruce si è lasciato libero il resto dell’anno, cosi come la ESB, ma non abbiamo ancora parlato realmente del 2019″

E qui arriva un altro indizio: il Teatro Donizetti di Bergamo – in piena ristrutturazione – sta già programmando la nuova stagione che partirà (se non ci saranno imprevisti) il prossimo autunno. Ebbene, il nome che tutti fanno – al di là delle opere e delle commedie teatrali – è, ovviamente, quello di Bruce Springsteen. Nessuno ha confermato, è vero, ma nessuno ha smentito. E poi c’è quella magnifica manifestazione che risponde al nome di Firenze Rocks che quest’anno ha portato in Italia i Foo Fighters, i Guns’n’Roses, Ozzy Osborne, gli Iron Maiden alla Visarno Arena, una location perfetta per i grandi concerti rock, ottimamente strutturata e facilmente raggiungibile dalla stazione (cosa mai secondaria)… Sognare non costa nulla, ma ve lo immaginate Bruce di nuovo sul palco con l’inseparabile e amatissima Patti e la E Street Band?

 

p.s. La foto in evidenza è presa dal profilo  Instagram di Carole Bayer Sager (@carolebayersager, cantautrice americana ex moglie di Burt Bacharach).  La foto all’interno dell’articolo è tratta dal profilo Instagram del ristorante Lo Scoglio @ristoranteloscoglio

 

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here