Peter, la superstar a 4 zampe del “VascoNonStop Live 2018″…e non solo

0
Peter

“Eh… già” lui ormai è diventato una vera superstar, si chiama Peter, è un bellissimo cagnolone Corso di taglia oversize dallo splendido mantello tigrato scuro prevalentemente nero, dotato di dolcissimi occhioni color nocciola, conosciuto soprattutto per essere l’inseparabile e adorato compare di vita e di avventure dello storico disc-jockey Leo Persuader, noto anche come amico, collaboratore, e primo personal manager di Vasco Rossi.

I destini di Leo e Peter si sono incrociati un giorno di settembre del 2011, quando il cucciolone aveva appena tre mesi di vita: tra i due ci fu un autentico colpo di fulmine, che da quel momento li ha resi inseparabili, uniti da un legame assolutamente unico basato sul rispetto reciproco e su una perfetta intesa simbiotica; oserei dire che si tratta di una vera e propria storia d’amore!

Leo Persuader

Leo ha cominciato fin dall’inizio della loro convivenza a condividere sui social le vicende quotidiane vissute con Peter, il quale in breve tempo ha attirato tutte le attenzioni su di sé!
Il bellissimo pelosone tigrato è diventato automaticamente l’idolo di ogni amico e fan di Leo, che si è accorto ben presto di quanto la notorietà della “nuova star a 4 zampe” stesse aumentando di giorno in giorno, a tal punto da rendere quasi impossibile anche fare una passeggiata al guinzaglio in centro a Bologna per via delle innumerevoli persone che si avvicinavano per conoscere e accarezzare dal vivo Peter, che ormai era diventato il vero protagonista di ogni situazione in cui si trovava. Perfino chi non lo aveva mai visto e conosciuto mediaticamente veniva attirato dalla sua presenza  quando camminava con passo nobile lungo la strada: per questo motivo Leo pensa che il suo cane sia dotato di qualche magico potere da ammaliatore!
Una caratteristica molto paricolare di Peter è sempre stata l’immensa sensibilità e senso di protezione che nutre nei confronti della figura femminile, se si accorge che qualcuno alza la voce o cerca di mettere in pericolo una donna, lui corre subito in suo aiuto.

Leo Persuader

Invece l’amicizia tra Vasco e Leo è nata molti anni prima, nel 1975 ai tempi di Punto Radio, di cui il Komandante è stato uno tra i principali fondatori ed animatori. Fu proprio Vasco a volere Leo con sè nella sua radio. Dal 1976 al 1979 fecero anche i disc-jockey assieme nei migliori locali dell’Emilia-Romagna: furono una coppia quotatissima che ebbe grande successo.
Quando la carriera di Vasco in veste di cantante iniziò decollare, Leo continuò ad essere suo strettissimo collaboratore e contemporaneamente proseguì con il suo lavoro di DJ, la loro collaborazione andò avanti fino alla metà degli anni 80 e poi entrambi proseguirono separatamente per le loro strade.

Leo Persuader

Vasco, ricordando i gloriosi vecchi tempi durante l’organizzazione di Modena Park, volle Leo sul palco come DJ: doveva assolutamente essere presente alla grande Festa che avrebbe celebrato i 40 anni della sua stellare carriera.
Leo, impazzito di gioia per la richiesta del suo”amico di vecchia data”, disse subito sì.

Arrivò il 1° luglio 2017, giornata del fatidico concerto, il DJ e il suo inseparabile compare a 4 zampe arrivarono a Modena Park poco prima dell’esibizione di Leo, che salì in consolle alle 18.58 per intrattenere le 220.000 persone presenti all’evento, immediatamente diventato storia della musica italiana.

Leo Persuader

Peter restò poco sul posto, in quanto per via del caldo che faceva venne portato al fresco in albergo, perchè i cani della sua razza soffrono parecchio le alte temperature. Però durante il breve periodo di tempo che stette lì, ha avuto modo di farsi conoscere da una marea di fan di Vasco, che dopo quell’incontro hanno inviato un’infinità di messaggi pubblici, ma soprattutto privati, al profilo facebook di Leo: tutti volevano sapere tutto di Peter, se stava bene, dove viveva, cosa mangiava, se potevano incontrarlo, insomma messaggi e richieste di ogni genere. Il suo potere magico di “ammaliatore di folla” aveva di nuovo fatto colpo ed i fan del Blasco divennero anche i suoi!

Leo Persuader

Successivamente al mega evento del parco Ferrari di Modena, Leo ha continuato a fare le sue serate, poi a marzo è stata riconfermata la sua presenza per l’apertuta dei concerti dell’imminente “VascoNonStop Live 2018” e naturalmente al suo fianco non poteva mancare il mitico Peter.
Il nuovo tour ha toccato diverse città italiane, dopo la data zero del 27 maggio a Lignano Sabbiadoro, hanno preso il via le date ufficiali partendo da Torino l’1 e 2 giugno, poi Padova il 6 e 7 giugno, Roma l’11 e 12 giugno, Bari il 16 e 17 giugno, per terminare con l’ ultima data a Messina nel primo giorno d’estate, il 21 giugno.

Leo Persuader
Foto di Roberto Salemi

Per rendere più gradevole il viaggio di trasferte lungo tutta l’ Italia che Peter ha affrontato insieme a Leo, è stato allestito per loro un camper speciale, sulle fiancate del quale comparivano le scritte “DJ Leo Persuader + Peter” insieme a “VascoNonStop Live Giugno2018” ed infine una foto con il primo piano del cagnolone! Perciò il mezzo di trasporto era riconoscibilissimo, quando arrivava nelle varie città della tournée gruppi di fan si appostavano nelle vicinanze del camper, aspettando che Leo e Peter scendessero e nel momento in cui succedeva esplodeva l’ovazione di tutte le persone che erano in attesa di incontrare i loro beniamini.
Durante le passeggiate di Leo con Peter al guinzaglio, si formava attorno ai due un corteo di ammiratori che volevano conoscerli e soprtattutto coccolare e scattare selfie insieme alla star a 4 zampe, mentre nei brevi tragitti a piedi tra camper ed entrata dei vari stadi del tour, i calorosi fan acclamavano Peter come fosse stato la rockstar che di lì a poco si sarebbe esibita sul palco!
In tutta Italia ci sono state delle incredibili manifestazioni di affetto nei confronti di questo straordinario cane che ha letteralmente conquistato il cuore della gente, Leo ci tiene sempre a ringraziare tutti coloro che hanno permesso a Peter di accedere in qualsiasi luogo senza alcun impedimento, è stato praticamente ospitato ovunque e anche sommerso di regali!

La lunga trasferta per il “VascoNonStop Live 2018” stava per concludersi con l’ ultima tappa, quella del 21 giugno allo stadio San Filippo di Messina, e tutte le precedenti date avevano avuto un successo clamoroso! In totale si son contate oltre 450.000 presenze. Per la data di chiusura del trionfale tour, il direttore di palco Diego Spagnoli, di sua iniziativa chiese a tutti gli artisti che avrebbero aperto il concerto di fare una sorpresa al pubblico presente, così Leo pensò di relizzare un desiderio che aveva in mente da tempo, far salire Peter sul palco e gli fu concesso!
Appena ricevuto l’ok Leo si organizzò con il suo assistente personale per la gestione di Peter nel retropalco, mentre lui sarebbe stato occupato durante la sua esibizione.
Tutto era molto semplice, bastava tenere Peter al guinzaglio e scioglierlo in un momento specifico, l’assistente era molto titubante, non riusciva a capire come il cane avrebbe raggiunto il padrone nel punto giusto del palcoscenico, Leo in tranquillità gli disse «non preoccuparti, tu togligli il guinzaglio e ci pensarà lui».

Giunse la fatidica giornata, l’anfiteatro di Messina era gremito da oltre 40.000 fan, l’ atmosfera era davvero fantastica, nel pomeriggio cominciò lo spettacolo di apertura con le esibizioni di Radio Italia e di RDS, poi venne il turno di Leo che entrò in scena alle 19.12 in punto e prese posizione alla consolle, iniziò la sua spettacolare performance con una scalletta che comprendeva i classici del Rock anni 70: Led Zeppelin,Van Halen AC/DC, Iggy Pop, Ramones…

Leo Persuader

Il pubblico era bello carico, nel frattempo Peter stava tranquillo al guinzaglio in un posto all’ombra appena sotto il palco.
Lo show andò avanti per 35 minuti e a 5 dalla fine arrivò il preciso momento in cui Peter doveva fare il suo ingresso per la grande sorpresa, venne sganciato dal guinzaglio e trovò immediatamente la scaletta per salire, raggiungendo Leo nel punto esatto al centro del palcoscenico!
Ci fu un immediato incrocio di sguardi d’intesa tra loro, Peter si alzò su due zampe, appoggiò quelle anteriori inizialmente sulle spalle di Leo, poi di traverso e si abbracciarono come due innamorati: in quell’ istante esplose il fragoroso boato di gioia di tutti i 40.000 fan, che dal primo all’ultimo assistettero a quel bellissimo ed intenso momento, grazie anche ai maxischermi in cui si vide tutta la scena! Gli spettatori hanno percepito il profondo gesto d’amore tra Peter e Leo, generando una emozione da brivido sentita in tutto lo stadio.
Peter si rimise su 4 zampe e come un grande artista consumato guardò tutto il pubblico, poi si sdraiò ad aspettare che il suo compare di vita finisse il suo lavoro, ed alla fine della performance nel momento dei saluti prima di scendere dal palco, il dolcissimo gigante tigrato riabbracciò il suo amato Leo scatenando un’altra tripudiante ovazione.
Leo racconta che è stato molto emozionante vedere gli occhi dei fan, sgranati dalla meraviglia nel guardare Peter sul palcoscenico.

Peter ora vanta due record: è stato il primo cane Corso a salire su un palco rock, ed è stato il primo e unico ad essere salito sul palco del VascoNonStop Live 2018.

E non è finita qui, Peter è da poco partito in tournée con Leo per il suo spettacolo, il “CardioVascoRock”: la scaletta avrà come apripista i classici del rock anni 70, per poi arrivare ad una escalation delle più belle canzoni di Vasco.
La prima data è stata il 4 agosto a Zocca, dove Leo ha partecipato all’ evento PUNTO CHI?, una grande sfida di DJ in consolle. I partecipanti erano Daniele Montagnani, Leo Persuader e Giuliano Riva, durante la gara sono stati utilizzati esclusivamente vinili, senza l’apporto delle nuove tecnologie, esattamente come negli anni 70.
La tournée continuerà con varie serate toccando diverse città della costa Adriatica per arrivare alla Puglia, Sicilia e Calabria.
Quindi non resta che dire The Show Must Go On!

Leo Persuader

Le prossime date del CardioVascoRock verranno pubblicate sulla pagina e sul profilo facebook di Leo Persuader.
Per qualsiasi altra info sul suo spettacolo, si può contattare l’indirizzo mail cardiovascorock@gmail.com.

Una piccolissima sintesi del mio viaggio meraviglioso all'interno del VascoNonStopLive2018 a cui fara' seguito entro la fine dell'estate l'intero video del mio tour….intanto un bel grazie fragoroso a Vasco dovevo dirlo….giusto Vascomani e Vasconvolti ??? #VascoNonStopLive #vascorossi #lacombriccoladelblasco #leopersuader #peter #haveagoodsunday #civediamoingiro

Pubblicato da Leo Persuader su Domenica 29 luglio 2018

CONDIVIDI
Nasce a Udine nel 1973 Maestra d'Arte Orafa e Jewerly Designer, si definisce Queenologa purista per via della sua trentennale passione per la leggendaria band inglese, per la quale nel 1996 ha realizzato un pendente in oro raffigurante il primo logo del gruppo disegnato da Freddie Mercury, gioiello destinato ad un’asta di beneficenza che raccoglieva fondi per la Mercury Phoenix Trust. Appassionata di Storia del gioiello antico e contemporaneo, di pittura, scultura, fotografia, architettura, design e musica di ogni genere e stile, si occupa anche della ricerca di nuove forme d'arte e di chi ne è l'artefice.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here