Equalizer 2. Senza perdono

Seconda avventura di Denzel Washington, forte lettore e malinconico vendicatore

0

Equalizer 2
di Antoine Fuqua
con Denzel Washington, Pedro Pascal, Bill Pullman, Melissa Leo, Jonathan Scarfe
Voto 7-

Quando Denzel Washington (pensionato CIA, grande lettore di romanzi, paterno con i giovani sfasati e cittadino modesto e gentile nel quotidiano) incappa nei cattivi (sia a livello micro che macro) accende il cronometro e sai già che in quei pochi secondi i malcapitati verranno selvaggiamente puniti con le armi più improprie e quotidiane. Con le altre armi poi il nostro è un esercito di un solo uomo. Il vendicatore  del primo Equalizer è piaciuto e ha incassato, quindi replica. È anche la prima volta che Washington accetta di fare un sequel: non ha più il fisico del ballerino, ma proprio per questo le performance sono ancora più sorprendenti. Fuqua per le scene d’azione ha una marcia in più, Washington anche nel cinema giocattolo resta un eccellente attore, la formula “il-mondo-fa-schifo-e-ho-perso-la-pazienza” è quella che va di moda nello spostamento a destra e nelle epoche inquiete. Qui però interviene il politicamente corretto che ti frega: Fuqua e Washington sono neri e impegnati e il film, se vi piace l’azione, mantiene quel che promette con qualcosa in più degli effetti speciali e delle acrobazie nella sezione malinconia.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here