A 5 anni dalla scomparsa, esce un album di inediti di Francesco Di Giacomo del Banco

0
Francesco Di Giacomo

Durante la presentazione di Progressivamente Festival, rassegna sulla musica prog che da 26 anni si svolge a Roma, il direttore artistico Guido Bellachioma ha dato una notizia che farà felici tutti i fan del mitico Banco del Mutuo Soccorso (e non solo): sta per essere pubblicato un album di brani inediti di Francesco Di Giacomo, scomparso quasi 5 anni fa, il 21 febbraio 2014.
«Finalmente» racconta Bellachioma «è pronto l’album d’inediti. Si tratta di pezzi che “Big” (era così che tutti chiamavano Francesco, ndr) stava mettendo insieme nei dieci anni prima della morte assieme al pianista Paolo Sentinelli».
L’album si intitola La parte mancante, e sarà pubblicato a dicembre. Conterrà questi brani: In quest’aria; Luoghi comuni; La parte mancante; Il senso giusto; Se tu sapessi, Andrea; Emullà; In favore di vento; Insolito; Lo stato delle cose; Quanto mi costa e Parti.
Oltre a Paolo Sentinelli ci sono, tra gli altri,  Maurizio Masi (batteria) Alessandro Papotto (fiati), Tiziano Ricci (violoncello), Adriano Viterbini (chitarra), Max Dedo (fiati), oltre a una corposa sezione di archi.
«Ovviamente» aggiunge Bellachioma «la voce di Francesco è l’elemento che più caratterizza questo lavoro, non poteva essere altrimenti. Però vorrei sottolineare che le musiche sono fondamentali per dare rilievo alle liriche scritte da Di Giacomo».
Altra novità annunciata da Bellachioma, è l’uscita settimanale, a partire da novembre, di 25 cd realizzati da altrettante band italiane di prog. Ogni album è arricchito da un libretto che descrive le attività e le uscite di giovani gruppi musicali italiani. «La collana comprende album pressoché introvabili e classici fondamentali: dalla PFM al Banco del Mutuo Soccorso, dai Goblin a Franco Battiato, da Le Orme agli Area, fino a Osanna, Perigeo, Formula 3, Napoli Centrale, Claudio Rocchi e altri».
La prima uscita sarà L’isola di niente della Premiata Forneria Marconi, band che è stata appena scelta dal magazine britannico Prog come “Miglior artista internazionale dell’anno” nell’ambito dell’edizione 2018 dei suoi Progressive Music Awards. A seguire Io sono nato libero del Banco del Mutuo Soccorso e poi Profondo rosso dei Goblin, colonna sonora originale dell’omonimo film di Dario Argento. Tra le chicche, ci sono Spirito Bono del Canzoniere del Lazio (mai edito in cd), la colonna sonora di Suspiria, sempre dei Goblin, e Paradiso dei Metamorfosi (pubblicato in edizione limitata nel 2004) con una bonus track e nuova copertina.

IL PROGRAMMA DELLA 26ESIMA EDIZIONE DI PROGRESSIVAMENTE

L’edizione numero 26 di Progressivamente festival si terrà al Planet Live Club (via del Commercio 36, Roma). Tra gli artisti che tornano alla ribalta ci sono Enzo Vita e il suo Rovescio della Medaglia, Alvaro Fella e Dario Guidotti dei Jumbo, Pierluigi Calderoni ex Banco e altri. Inizio concerti ore 21:15, ingresso libero – info: tel. 06-5747826 o sul sito.
Mercoledì 26De Rossi & Bordini; RanestRane con il loro ultimo album, Starchild, conclusione della trilogia ispirata a 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrick.
Giovedì 27: Flea on the Etna (con elementi di Etna, Flea, Uovo di Colombo, Virtual Dream, La Batteria, Fonderia); Antiche Pescherie nel Borgo con Alvaro Fella e Dario Guidotti dei Jumbo (gruppo che negli anni ’70 ha pubblicato alcuni del classici del rock italiano, come DNAe Vietato ai minori di anni 18. Il gruppo nasce per la trascinante voglia di musica di Maurizio Venegoni(Consorzio Acqua Potabile).
Venerdì 28:Il bacio della Medusa (presentazione del loro quinto album, Seme); Il Rovescio della Medaglia presenta l’intero Contaminazione, album del 1973 inciso con il fondamentale supporto del maestro Luis Enriquez Bacalov.
Sabato 29: Indiana Supermarket (con Pierluigi Calderoni, batterista originale del Banco del Mutuo Soccorso e Gianni Pieri, violoncellista degli Agorà) + Gianni Nocenzi (pianista del Banco del Mutuo Soccorso fino al 1983); O.A.K. (Oscillazioni Alchemico Kreative) + Richard Sinclair (Caravan/Hatfield and the North). La band  presenta il suo ultimo album, doppio, GIORDANO BRUNO, in cui suonano diversi ospiti, oltre a Sinclair, come David Jackson (sax, ex Van der Graaf Generator), Sonja Kristina (voce, Curved Air), Maartin Allcock (basso, Jethro Tull/Fairport Convention), Jenny Sorrenti (voce, Saint Just).
Domenica 30:A Francesco – anteprima album inedito di Francesco Di Giacomo (1947/2014) + artisti che omaggiano “Big” con Paolo Sentinelli, Maurizio Masi (batteria), Alessandro Papotto (fiati,), Jenny Sorrenti + Stefano Vicarelli (La Batteria), Raffaella Misiti (Acustimantico), Andrea Satta (Têtes de Bois), Lino Vairetti (Osanna), Pino Marino e Reale Accademia di Musica in versione acustica.

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here