Weekend al cinema: con Spike Lee e Terry Gilliam c’è sempre Adam Driver

0
Adam Driver

Il weekend porta nelle sale italiane molti film interessanti ed un paio che si annunciano imperdibili.

Il primo è L’uomo che uccise Don Chisciotte di Terry Gilliam. Un film leggendario già prima di uscire, non fosse altro perché se ne parla da almeno vent’anni e non si contano i tentativi di dare avvio alla produzione. Alla fine, comunque, Gilliam è riuscito nel suo intento ed il film è diventato realtà. Il libro di Miguel de Cervantes è l’ispirazione, anche se la storia è ambientata ai nostri giorni: protagonisti sono un anziano calzolaio, convinto di essere Don Chisciotte, e un giovane consulente pubblicitario che, suo malgrado, si ritrova nei panni di Sancho Panza. I due attori sono Jonathan Pryce e Adam Driver.

Adam Driver, scherzi del destino, è nel cast anche di BlacKKKlansman, il nuovo attesissimo film di Spike Lee, presentato in concorso all’ultimo Festival di Cannes. Ispirato ad un episodio vero, il film è ambientato negli anni ’70 a Colorado Springs e racconta la storia di un detective di colore che si infiltra nel Ku Klux Klan. Curiosità: nel cast c’è anche il 91enne Harry Belafonte.

Chi ama i thriller può provare con Sei ancora qui – I Still See You di Scott Speer. La trama è inquietante: racconta infatti di un mondo in cui si è distrutta la barriera che divide i vivi dall’aldilà. Dopo anni di convivenza pacifica, un “redivivo” coinvolgerà una ragazza in una missione che cambierà per sempre il corso della sua vita.

Ricchi di fantasia di Francesco Miccichè è una commedia che ha per protagonisti Sergio Castellitto e Sabrina Ferilli. Lui è Sergio, un carpentiere; lei Sabrina, un’ex cantante. I due sono amanti, ma anche poveri in canna. Per questo non possono lasciare le rispettive famiglie. La loro vita cambierà quando i colleghi di Sergio gli faranno credere di aver vinto 3 milioni alla lotteria.

Immancabile arriva al cinema anche una nuova commedia francese, Tutti in piedi di Franck Dubosc (anche interprete principale del film). Per un banale equivoco, il protagonista della storia tenta di sedurre una bella donna facendosi passare per un portatore di handicap. La ragazza gli presenterà la sorella, costretta a vivere davvero sulla sedia a rotelle.

Escono anche (cliccando sul link potete vedere il trailer) La casa dei libri di Isabel Coixet, Girl di Lukas Dhont, Mio figlio di Christian Carion e i documentari La libertà non deve morire in mare di Alfredo Lo Piero e Michelangelo – Infinito di Emanuele Imbucci.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here