L’uomo che uccise Don Chisciotte

Il donchisciottesco film di Terry Gilliam sul cinema e Don Chisciotte

0

L’uomo che uccise Don Chisciotte
di Terry Gilliam
con Adam Driver, Olga Kurylenko, Stellan Skarsgård, Jonathan Pryce, Óscar Jaenada.
Voto incasinato

È una variazione sul Don Chisciotte: Driver,regista di clip pubblicitari  che utilizza le figure di Don Chisciotte e Sancho Panza, scopre che è ancora vivo (e fa il Don Chisciotte per i turisti in un carro da zingaro) il vecchio ciabattino (Pryce) che tanti anni prima utilizzò per girare il suo primo e forse più sincero film . Ovviamente su Don Chisciotte. Ora il ciabattino si crede davvero Don Chisciotte e proseguendo nella follia trascina come scudiero il regista in una serie di avventure donchisciottesche tra passato in flashback e presente allucinato, tra realtà e fantasia: cercare l’amore angelicato (Dulcinea)  e combattere i mulini a vento (le mafie che finanziano le imprese cinematografiche). Ed ecco  il produttore con amante fedifraga e il suo finanziatore russo e malavitoso che le donne (mica tanto angelicate) le tiene prigioniere. Il tutto, nel consueto tritacarne di immagini a volte belle e a volte kitsch del cinema di Terry Gilliam (parola d’ordine strafare), avvolge lo spettatore in un  vortice di storie colorate ed esasperate che vanno dappertutto e da nessuna parte. Dietro ci sono 25 anni di vicissitudini per girare questo film tra mille problemi. È chiaro che è Gilliam il Don Chisciotte principale.

 

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here