Tutta la magia di Georges Mèliés a Cornaredo (Milano)

Domenica 7 ottobre 2018 dalle ore 14,30 alle ore 18,30 nella splendida cornice di Casavilla Piazza della Chiesa, 2 – San Pietro all’ Olmo – la proiezione di alcuni rarissimi corti del grande regista francese a cura di Maurizio Casula

0
Foto film Viaggio sulla luna

Considerato il padre del cinema dopo i fratelli Lumiére, Mèliés è stato l’inventore del cinema fantastico e fantascientifico e di numerose tecniche cinematografiche, in particolare nel montaggio

È la sera del 28 dicembre 1895 quando Georges Méliés assiste entusiasta alla proiezione di L’ arrivée d’ un train en garde de la Ciotat dei fratelli Lumière. La sua vita cambia di colpo e subito decide di costruire con un amico una macchina da presa che possa trasferire le sue magie sullo schermo.  Nasce così il cinema fantastico dagli effetti speciali straordinari, diverso da quello documentaristico dei fratelli di Lione. Nel 1897 il geniale artista, per realizzare i suoi film pieni di inventiva, costruisce a Montreuil un enorme studio tutto a vetri.  Nel 1902 firma il suo capolavoro più famoso, Le Voyage dans la Lune.  Nel giro di pochi anni, però, un cinema sempre più realistico che conquista il grande pubblico, lo costringe alla resa. Nel 1912 ormai alla bancarotta e sommerso dai debiti, brucia gran parte delle sue 520 opere anche se per fortuna 210 sfuggiranno alla distruzione. Poi dopo avere incontrato una sua ex attrice, finirà col vendere piccoli giocattoli e dolcetti alla Gare Montparnasse. Di lui rimangono comunque, tra le altre, pellicole di straordinaria poesia e invenzione, quali The Hat of Many  Surprises (1901); Le Parapluie Fantastique (1903); Cendrillon-Cinderella (1899); Le Voyage de Gulliver a’ Lilliput et chez les geants (1902); A Crazy Composer (1902), opere che saranno proiettate da Maurizio Casula (fondatore  dell’ Arca Cinematografica, un gruppo di ricerca sul cinema) con l’ accompagnamento musicale di Francesca Badolini al pianoforte, Fabrizio Rizzo alla fisarmonica e Rachel O’ Brien mezzosoprano. I biglietti d’ ingresso sono gratuiti fino ad esaurimento dei posti.

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here