Negramaro: “Lele è fuori pericolo”

2
chitarrista dei Negramaro

Da quella mattina del 17 settembre, i Negramaro e i loro fan si sono tutti stretti attorno al loro Lele, Emanuele Spedicato, chitarrista della band salentina chiamato da tutti Mr.Lele. Un’emorragia cerebrale che ha tenuto col fiato sospeso amici, parenti e fan, e che ha portato un’ondata d’affetto straordinaria da commuovere anche la moglie, l’attrice Clio Evans. 

La notizia più bella, però, arriva finalmente questa mattina da parte dei medici dell’ ospedale di Lecce, che attraverso il loro ultimo bollettino dichiarano che Lele é ormai fuori pericolo :

“Emanuele Spedicato sta meglio: i medici sciolgono la prognosi.

Ora il paziente è fuori pericolo e respira autonomamente
Le condizioni di salute di Emanuele Spedicato stanno migliorando. I medici della Rianimazione del “Vito Fazzi”, dove è ricoverato dal 17 settembre scorso, dopo un’attenta e ponderata analisi hanno deciso di sciogliere la prognosi. Il paziente, infatti, non è più considerato in pericolo di vita, è vigile, respira autonomamente, risponde bene agli stimoli e presenta valori buoni in tutti i parametri; il quadro clinico neurologico ha mostrato evidenti progressi negli ultimi giorni, per cui è stato possibile staccare i macchinari per la respirazione automatica.
Superata la fase più difficile, i prossimi dieci giorni saranno fondamentali per i sanitari, che dovranno monitorare accuratamente le condizioni del paziente, al fine di valutare la possibilità di un suo trasferimento in un centro specializzato, così da poter avviare un adeguato percorso di riabilitazione.”
La notizia che, chiaramente, tutti desideravano per Mr.Lele, che a breve diventerà anche papà . Un affetto costante da parte dei colleghi e soprattutto dei fan, che ogni giorno, attraverso i social, hanno dedicato un pensiero a Lele, seguito dall’hashtag #forzalele. C’è chi ha voluto fare anche qualcosa di più, nei giorni scorsi, trasformando questo hashtag in un striscione lungo 12 metri. L’idea é partita dal gruppo facebook dedicato ai Negramaro, Quel posto che non c’è: circa 50 fan si sono riuniti nella splendida Verona lo scorso 30 settembre e hanno aperto lo striscione proprio di fronte l’Arena, per far arrivare a Lele un ulteriore segno del loro affetto .
CONDIVIDI
Nata in Calabria, classe '86. Un diploma di Liceo Scientifico che però mi ha portato ad una laurea in Lingue e Letterature straniere. La musica e la letteratura sono sempre state la colonna portante della mia vita in ogni loro sfumatura. Sognatrice ostinata ma realista al punto giusto.

2 COMMENTI

  1. Nn x questo bisogna discriminare gli altri ..ognuno a modo suo a fatto ciò l importante sia stato fatto con il cuore ..dovresti pensare a altro cara!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here