La Festa del Cinema di Roma alla sua 13esima edizione

Dal 18 al 28 Ottobre all’ Auditorium del Parco della Musica e in altri luoghi della città prende il via la manifestazione diretta da Antonio Monda insieme a Laura Delli Colli

0
Poster Festa del Cinema di Roma 2018

Sarà presentato in anteprima il film Notti Magiche di Paolo Virzì che racconta la mitica estate del ’90, quando i Mondiali di Calcio furono ospitati proprio in Italia.

Sarà il noir 7 sconosciuti a El Royale di Drew Goddard con Jeff Bridges e Christ Hemsworth, il film di apertura del festival cui seguiranno pellicole molte attese come Quello che non uccide (Gb- Germania- Svezia- Canada) di Fede Alvarez, il sequel di Millennium – Uomini che odiano le donne; Green Book (Usa) di Peter Farrelly, un’ amicizia inaspettata; American Animals (Usa) di Bart Layton, un audace tentativo di rapina; Beautiful boy (Usa) di Felix Van Groeningon, la vicenda di un  ragazzo tossicomane; Before the frost (Danimarca) di Michael Noer, la disperata ricerca di un futuro migliore. E ancora Il vizio della speranza (Italia) di Edoardo de Angelis, una storia di vendetta e riconciliazione; il documentario Diario di una tonnara (Italia) di Giovanni Zoppeddu, la Sicilia del mare. Il cartellone della manifestazione propone anche un grande classico del passato restaurato, Chinatown, 1974 di Roman Polanski, mentre tra gli ospiti vi sarà Martin Scorsese a cui verrà conseguito il premio alla carriera. Il regista newyorkese incontrerà il pubblico romano per un parlare del suo cinema; un evento che si preannuncia particolarmente interessante. Tra gli ospiti anche la diva Sigourney Weaver e il nostro Giuseppe Tornatore, entrambi impegnati nel confrontarsi con gli spettatori presenti in sala. Come sempre è prevista la sezione Alice nella Città 2018 dedicata al cinema per ragazzi, che di certo regalerà molte sorprese. Il poster ufficiale della Festa del Cinema di Roma di quest’ anno raffigura l’indimenticabile Peter Sellers, l’interprete dell’ispettore Closeau, attore dalla straordinaria carica comica capace di imprimere ai suoi personaggi una lucida follia. L’ interessante retrospettiva di dodici film, realizzata in collaborazione con l’Ambasciata Britannica e il British Council, presenta opere rare quali La signora omicidi, 1955; Nudi alla meta, 1959; Il ruggito del topo, 1959; La miliardaria, 1960; Lolita, 1962; Ciao Pussycat, 1965. Altra retrospettiva da non perdere è quella dedicata al regista francese Maurice Pialat in collaborazione con l’ Ambasciata di Francia, l’ Institut Français Italia e la Cineteca di Bologna. Dieci pellicole di un autore difficilmente classificabile il cui cinema originale, radicale e irripetibile, è incentrato sul vissuto quotidiano fatto di derisioni, malumori, sottomissioni ed interpretato sempre da attori di alto livello. Tra i film in programma si segnalano Loulou, 1980; Ai nostri amori, 1983; Police, 1985; Sotto il sole di Satana, 1987; Le Garçu, 1995.

 

 

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here