A Vercelli una patita del cuore per il reparto pediatria (fotogallery)

0
Nazionale Cantanti

Sul terreno dello Stadio Piola di Vercelli è finita 2 a 1 per la Nazionale Cantanti, che sfidava una selezione chiamata Gente di Cuore. Ma in realtà a vincere è stata la solidarietà: l’incassio della partita, 51.080 euro, è stato devoluto al progetto “Un gol per la Pediatria” per acquistare apparecchiature per il reparto di Pediatria dell’ospedale Sant’Andrea di Vercelli.

La gara-evento è stata organizzata da Alberto Dalmasso Onlus, Biud10, Maschere per Sempre: hanno risposto 5.036 spettatori paganti, nuovo record di presenze per l’impianto solitamente usato dalla Pro Vercelli nonostante una giornata in cui la pioggia non ha dato tregua. Ma quasi per miracolo nel momento in cui la partita è iniziata il cielo si è rilassato.

In campo, tra gli altri, sono scesi Paolo Belli, Enrico Ruggeri, Niccolò Fabi, Rocco Hunt, Ermal Meta, Moreno, Biondo, Marco Ligabue, Neri Marcorè. Ad alzare il tasso tecnico con loro giocavano Enrico Annoni, ex Torino, ed Ivan Pelizzoli, ex Roma. Nella selezione Gente di cuore, oltre a membri delle onlus organizzatrici e personale del reparto di pediatria, c’erano ex Pro Vercelli come Rolando Bianchi, Walter Mirabelli e Mauro Calvi. Per la gioia del pubblico il primo gol lo ha segnato Moreno con un bel pallonetto. Poi il 2 a 0 di Marco Filadelfia e il gol di Enzo Maggio per Gente di cuore.

Noi eravamo presenti, e vi documentiamo la partita del cuore giocata dalla Nazionale Cantanti con un.’ampia fotogallery

CONDIVIDI
Eugene Smith disse: «A cosa serve una grande profondità di campo se non c’è un’adeguata profondità di sentimento?». Questo è ciò che cerco di comprendere anch’io provando ad immortalare la musica con la macchina fotografica. Sono nata a Monza nel 1985 e ho ripreso in mano la mia vita insieme alla reflex. Quando non sono in ufficio a Milano, amo viaggiare e andare ai concerti dove cerco di cogliere gli istanti in cui la musica diventa l’immagine di un “sentimento”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here