X Factor 2018, la seconda puntata: Lodo perde il primo talento, alla fine battibecco con la Maionchi

0
X Factor

Ha detto cose nuove la seconda puntata di X Factor, diverse rispetto alla prima. Alla fine, però, in ballottaggio sono andati ancora una volta i Red Bricks Foundation che, al tilt, sono poi stati costretti a lasciare il programma. A differenza della settimana scorsa, però, la band questa sera meritava maggior fortuna. Si è invece salvato per il rotto della cuffia Emanuele, premiato nel gran finale dal pubblico dopo che i giudici, un po’ pilatescamente, avevano deciso di non decidere.

L’inizio con Sting, che ha cantato tre canzoni insieme ai ragazzi in gara, è stato un gran colpo per il programma (forse meno per l’ex Police, ma questo è un altro discorso). Poi Sting è tornato a metà serata con Shaggy e prima del finale c’è stato spazio anche per la Dark Polo Gang. Poca uniformità nel valore degli ospiti, verrebbe da dire.

Il tema della serata era X Factor Now e così i talenti hanno cantato solo brani usciti negli ultimi 12 mesi. «Una scelta più limitante che stimolante», ha detto giustamente Fedez, ma tant’è, questo ha deciso la produzione del programma, penalizzando probabilmente la piena riuscita dello stesso.

Il livello medio delle esibizioni, rispetto a sette giorni fa, è stato comunque più alto, e qualche talento che al debutto non aveva entusiasmato (giusto per fare due nomi Leo Gassmann e Sherol) questa sera ha convinto decisamente di più. Poco acceso il banco dei giudici, con Fedez meno reattivo degli anni passati, Lodo indecifrabile e Manuel quasi afono (Freud avrebbe forse molte cose da dire su questo). Resta Mara a regalare qualche perla, suo bersaglio preferito ancora il cantante dei Red Bricks Foundation, la settimana scorsa bollato come «Mick Jagger dei poveri» e questa sera gratificato (si fa per dire) con un «sei meglio quando urli che quando canti».

Lodo e Mara hanno battibeccato nel finale, negli interminabili secondi del tilt, e questo è stato l’unico sussulto del programma. Che, per il resto, sembra trascinarsi con poca fantasia, sempre bello da un punto di vista visivo, ma con pochi momenti divertenti e da ricordare. Urge inversione di rotta.

Questi i nomi dei dieci concorrenti ancora in gara:
UNDER DONNE (giudice Manuel Agnelli): Luna Melis, Sherol Dos Santos, Martina Attili
UNDER UOMINI (giudice Mara Maionchi): Leo Gassmann, Anastasio, Emanuele Bertelli
OVER (giudice Fedez): Renza Castelli, Naomi Rivieccio
GRUPPI (giudice Lodo Guenzi): Seveso Casino Palace, BowLand

I concorrenti finora eliminati:
Matteo Costanzo (Over – 1^ puntata), Red Bricks Foundation (Gruppi – 2^ puntata)

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here