Ultimo al Forum di Assago, si chiude il Peter Pan Tour

0
Ultimo
Ultimo in concerto a Milano, dalla pagina Facebook del Mediolanum Forum di Assago

Un Peter Pan dei giorni nostri, Niccolò Moriconi in arte Ultimo. Il suo volo sul Mediolanum Forum di Assago, dopo quelli nella sua città natale (Roma, che ha ospitato al Palalottomatica i concerti dell’1 e 2 novembre scorso), arriva dopo un lungo allenamento, con la vita e soprattutto con se stesso. In questo caso, non si tratta di un volo per rimanere bambini, ma per diventare grandi: e lui, Ultimo, sa bene che si tratta di un percorso appena iniziato, con tanta strada ancora da fare.

Il Forum, gremito di giovanissimi (ma non solo), è trepidante di attesa per il suo beniamino, che si presenta sul palco in t-shirt, felpone nero e occhiali scuri. Questo accessorio, che Niccolò terrà sul viso per la prima metà del concerto, sembra evidenziare ancor più la sua indole introversa, desiderosa di proteggersi in qualche modo dall’emozione fortissima che lo pervade. Emozione che esprime dopo l’esecuzione di Cascare nei tuoi occhi, uno dei primi pezzi in scaletta: “Proprio a Milano, lo scorso 19 gennaio, ho tenuto il primo concerto della mia vita. Adesso sono di nuovo qui: devo molto a questa città”.

Durante lo show, vengono proposti i brani dei due album finora realizzati, entrambi dischi di platino: Pianeti e Peter Pan, appunto. Sicuro e a suo agio sul palco fin dall’inizio, Ultimo sembra trarre ancora più energia dalla vicinanza e dall’affetto del suo pubblico, che intona più volte le parole dei brani.

E sono proprio le canzoni il centro di tutto: sorprende la profonda introspezione che emerge da questo ragazzo di 22 anni, desideroso di raccontare se stesso attraverso la musica. Mille Universi, Sabbia, la stessa Il ballo delle incertezze (la canzone vincitrice delle Nuove Proposte a Sanremo 2018), in questo senso, sono molto eloquenti: testi che rivelano da una parte il proprio disagio interiore, dall’altra la volontà di dargli un senso e non lasciarsi sopraffare da esso. Parole mai banali, anche quando si parla d’amore, descritto come strumento di redenzione, ma anche come non comunicazione, difficoltà nel venirsi incontro.

Ultimo in concerto a Milano. Dalla pagina Facebook del Mediolanum Forum di Assago.

Niccolò dedica poco più della metà del concerto alla sua parte più energica e carismatica, con forti incursioni anche dal mondo del rap. Da L’eleganza delle stelle in poi subentra il registro più acustico e intimista del cantante romano, che si dedica prima brevemente alla chitarra classica (L’eleganza delle stelle, Forse Dormirai) e poi, dopo una breve pausa, al pianoforte. Qui, in camicia vinaccia e occhiali da sole più estrosi, Ultimo intona brani intensi come La Stella più fragile dell’universo, Giusy e Sogni appesi, quest’ultima scritta ad appena 15 anni e definita un vero e proprio “inno degli ultimi”: “Gridiamolo, questo inno!”, esclama Niccolò agli spettatori in festa.

Quest’ultima parte del concerto include anche due chicche: la cover di Albachiara di Vasco Rossi e l’intervento del rapper Mostro, con cui Ultimo intona E fumo ancora : “Conosco il percorso che hai fatto, fratello. Ti meriti tutto questo!”, dice Mostro. E la sensazione è che anche gli spettatori presenti, mentre intonano all’unisono il pezzo conclusivo (Peter Pan), siano tutti concordi su questo.

La scaletta

“Sabbia”
“Il capolavoro”
“Canzone stupida”
“Cascare nei tuoi occhi”
“Ovunque tu sia”
“Chiave”
“Ti dedico il silenzio”
“Vorrei soltanto amarti”
“Poesia senza veli”
“Mille universi”
“Dove il mare finisce”
“Il ballo delle incertezze”
“Domenica”
“Pianeti”
“Racconterò il silenzio”
“Stasera”
“L’eleganza delle stelle”
“Forse dormirai”
Medley: “Buon viaggio”/”Le stesse cose che facevo con te”/”La storia di un uomo”
“La stella più fragile dell’universo”
“E fumo ancora” (con Mostro)
“Giusy”
“Albachiara”
“Sogni appesi”
“Peter Pan”

CONDIVIDI
Nata a Bari nel 1984, vivo a Milano dal 2006 e mi sento fortunata nell’affermare che amo la mia città adottiva tanto quanto la mia terra d’origine (l'unico vuoto incolmabile è il mare, ahimè!). Marketing/communication addicted, sono una media planner atipica che cerca perennemente di conciliare al meglio la sua anima creativa con quella analitica/numerica. In tutto ciò, la musica è la passione viscerale che ha sempre accompagnato la mia vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here