Vasco Rossi sbanca il botteghino, ma prevendite e prezzi fanno discutere

6
Vasco Rossi
Foto di Enrico Ballestrazzi

Dopo i 225mila di Modena Park, quale altra diavoleria poteva inventarsi Vasco Rossi? La risposta l’abbiamo avuta qualche giorno fa: sei concerti a San Siro nel giro di 12 giorni. L’ennesimo record di una carriera straordinaria, l’ennesima testimonianza di un seguito che non ha eguali in Italia e forse nel mondo.

I biglietti stanno andando a ruba. Al momento le vendite sono chiuse online per la data del 1° giugno, mentre per le altre date si trovano biglietti solo per alcuni settori. Gold e prato normale, ora come ora, non sono in vendita per nessuna delle quattro date. I soci del fan club hanno potuto acquistare i preziosi tagliandi in prelazione, ma qualche polemica non è mancata. Tanti non sono riusciti a comprare l’agognato Gold, il settore sicuramente più ambito. Certo, per questo, sembra ingeneroso incolpare il fan club: la prelazione c’è stata, ma ovviamente non potevano esserci Gold per tutti i soci. Lo dice, banalmente, la matematica.

Più fondate sembrano invece le proteste di chi lamenta che per aver diritto alla prelazione era necessario rinnovare la tessera per il 2019: se il servizio viene fornito nel 2018 ed i biglietti sono pagati nel 2018 in denaro contante, per quale motivo un socio con abbonamento in regola a tutto il 2018 non può usufruire della prelazione? Una domanda tutt’altro che oziosa e sarebbe interessante raccogliere magari l’opinione di un’associazione dei consumatori su quella che sembra una situazione almeno borderline.

Ha fatto poi discutere anche la decisione di impedire in prelazione l’acquisto del Gold per i concerti dell’11 e 12 giugno a chi già aveva comprato un biglietto di tale settore (sempre in prelazione) per le date precedenti. «Ciò non è giusto perché io ho rinnovato per avere la prevendita che, non essendo specificato, è per tutti i settori – è il messaggio che è arrivato a Spettakolo da parte di un fan – Ora in corso di vendita è illegale e scorretto cambiare le regole». Certo, un po’ di chiarezza non guasterebbe, visto che la tessera costa 35 euro all’anno, che proprio pochi non sono.

Un altro argomento che sta facendo discutere è infine quello relativo al costo dei biglietti. Rispetto allo scorso anno i prezzi sono all’incirca gli stessi, ma nel corso del tempo gli aumenti sono stati esponenziali. Un Gold, acquistato su Vivaticket, spese di spedizione comprese, viene a costare 106 euro. La presa di posizione più dura è quella della pagina Facebook I Vaschisti (pagina da oltre 100mila like), che ha scritto una lettera aperta a Vasco per chiedere di abbassare il costo dei biglietti.

Questo l’incipit: «L’entusiasmo di ritornare a vedere, dopo anni, Vasco a San Siro è stato spezzato dal costo dei biglietti. Non possiamo più tollerare questi aumenti insignificanti e consueti. Il popolo del kom appartiene alla classe modesta della società. Non siamo borghesi che guadagniamo dai 3.000 ai 7.000 mila euro al mese. Molti di noi, sono operai, baristi, parrucchieri, idraulici con alle spalle famiglie di due o tre persone e un salario di 1.000 al mese. Guardare i prezzi dei biglietti di San Siro è un pugno al cuore, uno schiaffo alla povertà».

Per leggere il testo completo cliccate qui: I Vaschisti.

CONDIVIDI
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.

6 COMMENTI

  1. Prezzi veramente troppo cari….se nel lontano 1995 il prezzo era 50000 lire x il biglietto di rock sotto l’assedio (posto unico e non diviso in settori come ora)adesso ci troviamo a spendere 80 euro + spedizione x il prato di s.siro. decisamente troppa la diversità…. Vasco è amatissimo in tutta Italia, quindi chi abita distante da Milano deve mettere in conto anche le spese x il viaggio….una bella somma da tirare fuori.sono d’accordo ad abbassare i prezzi dei biglietti…troppo cari

  2. Se riconosciamo il valore dell’artista Vasco Rossi.. allora dobbiamo riconoscere anche il costo del biglietto simile a molti suoi colleghi.

    • È vero, ci sono posti riservati ai disabili. Per averli devi rivolgerti a Live Nation. Devi inviare una mail a questo indirizzo: francesca.simone@livenation.it Come si legge sul sito ufficiale di LN, queste sono le regole:
      Per i nostri eventi in programma a Milano l’ingresso è gratuito per persona disabile e accompagnatore (è obbligatorio che l’accompagnatore sia maggiorenne), previo invio di una richiesta via email a francesca.simone@livenation.it, ove indicare nome e cognome della persona disabile, l’evento al quale si vuole partecipare, un recapito telefonico/mail e il certificato di invalidità o un documento equivalente (oscurare pure le parti sensibili, lasciando in evidenza la percentuale).
      Diamo priorità alle attestazioni con percentuali del 100%.
      La procedura di richiesta va ripetuta per ogni evento.
      Il numero di posti è limitato e l’unico criterio in base al quale viene accettata o meno una richiesta è la data di invio della richiesta completa e la percentuale.
      Comunicheremo quindi via mail, appena possibile, la conferma dell’accettazione della richiesta.

      Consigliamo pertanto di seguirci su Facebook (www.facebook.com/livenation) e/o Twitter (@livenationit) in modo da ricevere comunicazione dei nostri eventi e poterci scrivere tempestivamente.
      Vi ricordiamo che le richieste partono dall’annuncio dell’evento.

      Alle Associazioni è richiesto l’invio di un massimo di quattro nominativi (con relativi accompagnatori) o un massimo di due nominativi (con relativi accompagnatori) in caso di eventi in luoghi a capienza ridotta.

      Gli eventi all’aperto si tengono anche in caso di pioggia.

      Gli eventi di Milano nei quali la disponibilità è già terminata, sono segnalati sulla relativa pagina evento del nostro sito tramite un messaggio informativo (in un riquadro blu) nella sezione superiore.

      Per ulteriori informazioni e conferme:
      Tel.: 02 53006.501 (dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 13:30 alle 17:00)
      e-mail: francesca.simone@livenation.it

  3. ..non e’ che i prezzi sono cosi alti perche tiene San Siro bloccato per quindici giorni ?
    Non credo che tra le pause smontino tutto ???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here