Summer

La breve malinconica estate del rock russo

0

Summer
di Kirill Serebrennikov
con Teo Yoo, Irina Starshenbaum, Roman Bilyk
Voto: 7/8

C’era un ragazzo che come noi amava i Beatles (e David Bowie, Iggy Pop, Lou Reed,eccetera). Ma era a Leningrado negli anni 80, si divideva tra una band con un repertorio in lingua russa, una mondanità tutta underground, una famiglia (una bellissima moglie inquieta, un bambino) e suonava controllato a vista da funzionari di partito sospettosi di tutto. Era l’unione sovietica di Breznev, un serbatoio di gas in compressione. Un giorno il ragazzo incontrò un altro ragazzo che suonava in un duo e faceva parole e musiche più moderne e che s’innamorò (o che innamorò) sua moglie. Lui lasciò fare, anzi, lo lanciò. Era estate. Leto in russo, Summer nel titolo.  Il film è in bianco e nero, malinconico, la trasgressione e il mood ricordano i triangoli dolciamari alla Jules e Jim,  i testi delle canzoni evocano scenari poco comprensibili alle nostre coordinate culturali, ma ogni tanto, incredibili,  irrompono  momenti onirici scatenati, videoclip geniali, con pezzi epici del rock occidentale come Psycho Killer o The Passenger ambientati in mezzo al popolo russo (che si oppone, che si spaventa, che chiama il KGB) e dopo appare un personaggio fantasma che spiega “tutto questo non è mai successo”.  Sembra una specie di allucinazione umbratile e solo verso la fine scopriamo (noi ignoranti di rock russo) che abbiamo assistito alla corsa di due meteore entrate nel mito: Mike Naumenko dei Zoopark e Victor Coj dei Kino. Due date come una lapide trasparente verso la fine ci fanno capire che morirono a 36 e 28 anni. La storia è stata raccontata da Natalja Naumenko, la ragazza cardine del film.  Il film è passato a Cannes ma il regista era agli arresti domiciliari per appropriazione indebita di fondi governativi e per aver violato la legge anti gay. Nella Russia di Putin.

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here