Cosa fai a Capodanno?

Era un cinepanettone?

0

Cosa fai a Capodanno?
di Filippo Bologna
con Luca Argentero, Ilenia Pastorelli, Alessandro Haber, Vittoria Puccini, Isabella Ferrari.
Voto: non va

Tre coppie di scambisti devono congiungersi a una quarta in uno chalet di montagna per l’orgia di Capodanno. Anche due garzoni di un catering gourmet devono portare aragoste ostriche e champagne. La prima coppia si ferma a mettere le catene, la seconda è composta da un poltico paraplegico guardone che va per luoghi comuni e da una dark sui generis, la terza sembrano (e sono) madre e figlio. La coppia che ospita è una sorpresa (se arrivate alla fine). I garzoni si perdono. Il film non funziona, è molto scritto e gira su di sé, infelice nelle battute (Bologna è all’opera prima, viene lanciato come uno degli autori di Perfetti sconosciuti), vuole giocare alto con sesso, politica, migranti, non garantiti, surrealismo, commedia all’italiana, black comedy e vari generi di cinema anche di autori al vetriolo. Le ambizioni sono più alte dei risultati. Viene definita una commedia piccante ma probabilmente l’aggettivo si riferisce al fatto che al lancio partecipa Pornhub. Però, nel 2018, dopo aver citato il citabile, piazzare un personaggio davanti a corna di cervo per suggerire che è cornuto, questo sì è porno…

CONDIVIDI
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here