Arriva nelle sale Isabelle, il film di Mirko Locatelli

Giovedì 29 novembre 2018 alle ore 20,15 all’ Anteo Palazzo del Cinema di Milano la proiezione in anteprima della pellicola, storia dell’incontro tra una donna e un ragazzo legati da un avvenimento doloroso

0
Foto film Isabelle

Il regista e la sceneggiatrice Giuditta Tarantelli incontrano il pubblico insieme a Ilaria Feole per parlare della loro opera vincitrice di numerosi premi internazionali

Isabelle è un’astronoma di origini francesi, vive in Italia in una grande casa immersa tra i vigneti sulle colline nei pressi di Trieste. Il sole splende sulla campagna, il mare a pochi chilometri si infrange sulla costa rocciosa, il paesaggio è un paradiso e come tutte le estati suo figlio Jérôme passerà qualche tempo con lei. Isabelle lo ama molto, è pronta a fare qualsiasi cosa per lui, ma l’incontro con Davide, un giovane che sta attraversando un momento di grande difficoltà, stravolgerà le loro vite e Isabelle dovrà compiere una scelta che porterà inevitabilmente a un epilogo doloroso. Regista milanese, Mirko Locatelli è alla sua seconda prova dopo Il primo giorno d’inverno del 2008 e I corpi estranei del 2013 interpretato da Filippo Timi. Del cast di Isabelle fanno parte l’attrice protagonista Ariane Ascaride, moglie e musa del regista francese Robert Guédiguian, gli attori Robin Stévenin, Lavinia Anselmi e per la prima volta sullo schermo Samuele Vessio. “Quando ho iniziato a immaginare una direzione per Isabelle racconta Locatelli – mi sono imposto di rifuggire gli stereotipi del cinema di genere, a vantaggio degli aspetti più intimi dei singoli personaggi, tutti incapaci di gestire un ruolo che la vita gli ha riservato loro malgrado. Ho sempre pensato a Isabelle come uno di quei personaggi del teatro borghese di Augier o Dumas, che portano il gioco della vita e della morte sul palcoscenico, che lottano contro sè stessi e il loro sistema di valori pur di proteggere la propria posizione sociale”. Il film, distribuito da Strani Film in collaborazione con Mariposa Cinematografica, a Milano oltre che all’ Anteo sarà in programma anche al cinema Beltrade.

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here