Ning Ying presidente del Noir in festival 2018

Martedì 4 dicembre alle ore 15:00 presso IULM 6 Auditorium di via Carlo Bo a Milano verrà proiettato il film Diari di un poliziotto (2013) di Ning Ying, definita dalla stampa americana la prima donna regista cinese e uno dei migliori talenti del suo paese

0
Ning Ying presidente del noir in Festival 2018

Giovedì 6 dicembre alle ore 10,30 presso il Polo di Mediazione Interculturale e Comunicazione – aula P3, la produttrice, sceneggiatrice e regista incontrerà il pubblico milanese per parlare del proprio lavoro intervistata da Nicoletta Vallorani ed Emma Lupano

Un poliziotto quarantunenne muore improvvisamente nella città di Ordos situata nella Mongolia centrale, lasciando la moglie e un figlio piccolo. Un giornalista d’inchiesta, convinto dal suo capo, indaga per saperne di più e lentamente scopre la scioccante verità sul poliziotto. Diari di un poliziotto, presentato in versione ori, è considerato un graffiante ed attendibile ritratto sociale della storia contemporanea cinese. Ha ottenuto premi per il miglior attore al Tokyo International Film Festival, per la migliore sceneggiatura al China Filmmaker’s Association Award e il premio WuGeYi Best Works come miglior film in Cina. La pellicola è tratta da una storia vera. Diplomata all’Accademia di Cinema di Beijing nel 1978 Ning Ying, dopo aver vinto un concorso per studiare all’estero, nel 1981 è in Italia ammessa al Centro Sperimentale di Cinematografia. Nel 1987 è l’aiuto-regista di Bernardo Bertolucci per L’ultimo imperatore e nel 1992 dirige il suo primo lungometraggio Courtesy of TFF. Ning Ying è considerata la fondatrice della “sesta generazione” insieme a Jia Zhangke, quella dei giovani cineasti accolti a braccia aperte dai festival occidentali, cresciuti non negli anni della Rivoluzione culturale e dell’esodo forzato nelle campagne, ma nel decennio delle riforme di Deng Xiao-ping incentrate sulla conversione all’ economia di mercato.

 

CONDIVIDI
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here