Road 47. I brasiliani sulla Linea Gotica

0

Road 47 di Vicente Ferraz è una storia di soldati brasiliani, abituati a climi tropicali, sperduti nell’ultimo gelido inverno della seconda guerra mondiale in Italia, sull’appennino. Chi l’avrebbe mai detto. Per aiutare il passaggio americano della Linea Gotica, tra il 1944 e il 1945 morirono 450 soldati della BEF (Brazilian Expeditionary Force), spesso collegate ai nostri partigiani. È Storia poco conosciuta anche in Brasile. Vicente Ferraz la racconta attraverso la fantasia di 5 genieri che si perdono dopo un’esplosione e incappano in un corrispondente di guerra, un disertore repubblichino e un tedesco moribondo mentre cercano di ricongiungersi agli Alleati nel paese di San Giusto, sulla Road 47 della Linea Gotica. Da sminare… La “Strada 47” non esiste, naturalmente: è un’invenzione di sceneggiatura, la metafora -rappresentata da una macchina fotografica rotta- di qualcosa di non testimoniabile, come la memoria di questo contributo a lungo occultata in Brasile dai successivi regimi. Sergio Rubini è il disertore.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome