Un perfetto weekend al cinema? Ecco la guida di Spettakolo

0

Un blockbuster, ma anche piccoli-grandi film che promettono poetiche emozioni allo spettatore. Mai come in questo weekend la scelta per chi vuole andare al cinema è variegata. In altre parole: non ci sono scuse per non passare almeno due ore in sala.

Il film più atteso è Captain America: civil war di Anthony Russo e Joe Russo. Almeno da chi ama il genere, ovviamente. La trama vede gli Avengers dividersi in due fazioni: una capitanata da Steve Rogers, che vuole il gruppo libero da interferenze governative, e l’altra da Tony Stark, che invece sostiene il sistema di vigilanza voluto dal governo. Eccellente il cast, nel quale figurano, fra gli altri, Robert Downey Jr. e Scarlett Johansson. La produzione ovviamente è della Marvel.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

YouTube / Marvel Italy – via Iframely

 

Il traditore tipo di Susanna White ha in Ewan McGregor l’attore principale. Basato su un romanzo di John le Carré (ma la sceneggiatura è di Hossein Amini), racconta la storia di una coppia di fidanzati inglesi che si ritrovano coinvolti nel mondo dello spionaggio internazionale dopo aver conosciuto, durante una vacanza, un uomo d’affari coinvolto nel riciclaggio di denaro sporco per la mafia russa.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

YouTube / VideaCDEdistribuzion – via Iframely

 

Se pensate che Jean Rochefort sia un attore straordinario non potete perdere Florida di Philippe Le Guay. L’anziana stella del cinema francese (è del 1930) interpreta il ruolo di un ottantenne che, a dispetto dei sempre più frequenti vuoti di memoria, decide di imbarcarsi su un aereo per rivedere ancora una volta la figlia che vive in Florida. Una commedia che promette divertimento e poesia.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

YouTube / Play4movie – via Iframely

 

Presentato al Festival di Cannes dello scorso anno, Al di là delle montagne del cinese Jia Zhang-Ke ha raccolto consensi unanimi da parte della critica e colpito il pubblico. Ora arriva finalmente in Italia e si candida ad essere uno dei film più belli di questa primavera. Al centro della storia, che inizia nel 1999 per concludersi nel 2025, ci sono una donna corteggiata da due amici di infanzia, il figlio Dollar, l’Australia come terra promessa ed il desiderio del giovane di ritrovare la madre e la Cina.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

YouTube / bimdistribuzione – via Iframely

 

Audrey Tautou è da molti ricordata per il ruolo di Amélie. Eppure in carriera ha fatto molto altro. A 15 anni distanza dal film che le ha dato la gloria, la possiamo rivedere sul grande schermo in Microbo & Gasolina di Michel Gondry. I veri protagonisti del film sono però due ragazzini  che non vogliono passare le vacanze estive con le loro famiglie ed allora, con il motore di un tosaerba e qualche asse di legno, costruiscono un originale veicolo, una specie di casa a motore su quattro ruote, e partono alla scoperta della Francia.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

YouTube / MOVIESINSPIRED – via Iframely

 

Fra le altre nuove uscite segnaliamo il film d’animazione Robinson Crusoe di Ben Stassen e Vincent Kesteloot, Stonewall di Roland Emmerich e l’italiano Il ministro di Giorgio Amato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome