La parabola dei Dear Jack. Dalle stelle…

0

Prima Alessio Bernabei, poi Leiner, quindi il vuoto. Non è un periodo facile, questo, per i Dear Jack: l’ex boy band capace di far circolare gli ormoni delle 15enni come in una gara di Formula 1, ora costretti persino a condividere tre letti in quattro (o cinque?).

Non è un periodo facile, dicevamo, ora che anche Leiner, il cantante che aveva preso il posto del sempiterno Bernabei, è stato silurato. A volte capita. Ai Dear Jack capita spesso. Occasione quantomeno per vedere circolare il nome della band su qualche sito di musica e di gossip, dopo un silenzio durato oltre un anno.

Un esordio da 10 e lode nel 2014 ad Amici: seconda posizione, alle spalle di Deborah Iurato. Un concerto a San Siro (in apertura ai Modà: quando si dice l’accanimento terapeutico!). L’inevitabile passaggio a Sanremo nel 2015, con Il mondo esplode tranne noi, a memoria una delle canzoni più brutte mai presentate sul palco dell’Ariston. Quindi, la fine dell’idillio: Bernabei se ne va, i Dear Jack restano. I Dear Jack si moltiplicano. Ancora Sanremo, questa volta con Leiner alla voce. Quindi, due canzoni brutte sul palco dell’Ariston: Mezzo respiro (e pure stonato) per loro; Noi siamo infinito per lui. Il pubblico non perdona e li elimina.

Oggi, l’ulteriore colpo di coda: quasi a volersi ostinatamente aggrappare alla coperta (di cui sopra), come a dire “Esistiamo ancora”. I Dear Jack esistono ancora? Alessio Bernabei esiste ancora? È andata male persino a molti “grandi veri”, quando decisero di mettersi in proprio. E d’altra parte la storia della musica è piena di band “scoppiate” e finite nel dimenticatoio per troppo divismo. Forse in questo caso un po’ di umiltà in più non avrebbe guastato. Magari sarebbe andata diversamente. O magari semplicemente ora staremmo commentando la disfatta di un solo progetto…

Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, studentessa di Giurisprudenza a Padova e giornalista a Milano. Classe '93. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, D.Repubblica.it e Young.it. Giornalista pubblicista, da sette anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia. Mi trovate anche su Amica.it, la Nuova Venezia, il Mattino di Padova, la Tribuna di Treviso, FoxLife, Trentino, Alto Adige, DireDonna e Italpress.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome