Wonder Woman. La guerra è mia e la gestisco io

Arriva la supereroina amazzone, femminista e divina. In versione Grande Guerra...

0
wonder woman

Wonder Woman
di Patty Jenkins
con Gal Gadot, Chris Pine, Connie Nielsen, Robin Wright, Danny Huston, David Thewlis
Voto: fumettoso

La ragazzona Diana (Gal Gadot) sta su un’isola con le amazzoni e si allena da una vita a fare la guerriera, ma vuole la pace nel mondo, sa che i maschi servono solo a scopi riproduttivi e non lo sa ma ha una marcia in più… Poi attraverso una barriera spazio temporale irrompe l’agente segreto americano Chris Pine inseguito dai tedeschi (siamo nella prima guerra mondiale) e lei scappa con lui per andare a interrompere il massacro. Lui vuole eliminare l’arma segreta in mano al generale Ludendorf, lei vuole fermare Ares, o Marte, dio della guerra. Credono di volere la stessa cosa. In sostanza, dopo una luuunga cavalcata semiseria di 147 minuti gran finale con piccola sporca dozzina di supporto alla super eroina che sembra “Capitana America” contro i crucchi ai bordi dell’armistizio o dell’apocalisse: i mortali con le solite armi, gli immortali coi soliti duelli a colpi di energia. Noiosi. È un fumetto, Wonder Woman, va bene, una delle tre icone della DC Comics con Batman e Superman (lo dice Wikipedia), opera del “femminista” William Moulton Marston. Il film è nella linea del nuovo/vecchio cinema di fumetti incarnati, un mix di “diamoci dentro ma non prendiamoci sul serio”, però non è (ancora) la Wonder Woman davvero iconica tutta americana da seconda guerra mondiale (magari lo sarà la prossima volta, se avete pazienza). Stavolta c’è tanta buccia e poco succo diluiti in ironia da oratorio. Il risultato tuttavia è bastato a scatenare effetti tragicomici fuori dai cinema: il Libano ha vietato il film perché l’attrice è stata soldatessa israeliana. La realtà riesce a essere sempre più surreale…

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome