Weekend al cinema: Richard Gere, Jennifer Lawrence o gli italiani Favino e Fiorello?

0
Richard Gere

Richard Gere in una delle sue migliori interpretazioni, un thriller con venature horror di Darren Aronofsky con un cast stellare, due film italiani che più diversi non si può e la classica commedia francese: il weekend offre un menù cinematografico davvero appetitoso!

L’incredibile vita di Norman ha in Richard Gere l’interprete principale e in Lion Ashkenazi, Michael Sheen, Steve Buscemi e Charlotte Gainsbourg i comprimari tutt’altro che trascurabili. Il film è passato per i festival di Telluride e Toronto e racconta la parabola di un uomo sempre alla ricerca dell’incontro che possa cambiargli la vita. Il giorno tanto atteso sembra per lui arrivare quando un uomo a cui aveva fatto un favore anni prima diventa primo ministro.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Ha un cast stellare Madre! di Darren Aronofsky: Jennifer Lawrence, Javier Bardem, Ed Harris e Michelle Pfeiffer sono gli interpreti principali di questo film, in concorso all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, dove ha diviso critica e pubblico. Fra il thriller e l’horror si racconta di una coppia che vive in una casa isolata, la cui tranquillità finisce quando nell’abitazione arrivano alcuni ospiti inattesi.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfrancesco Favino e Giuseppe Fiorello sono i protagonisti di Chi m’ha visto, commedia italiana diretta da Alessandro Pondi. Il primo è un chitarrista di talento che, insieme al secondo, organizza la propria sparizione per cercare di attirare attenzione su di sé. Le conseguenze saranno inaspettate… Ambientato in Puglia, il film è ispirato ad una storia vera.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

E’ un film italiano anche Una famiglia di Sebastiano Riso, presentato in concorso all’ultimo Festival di Venezia. Una coppia (lei è Micaela Ramazzotti, lui Patrick Bruel) sembra condurre una vita normale a Roma. In realtà, i due sono impegnati in un progetto molto particolare: quello di aiutare coppie che non possono avere figli. Quando lei intuisce di essere all’ultima gravidanza e decide che è arrivato il momento di formare una vera famiglia, dovrà scontrarsi con la ribellione dell’uomo della sua vita.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

L’immancabile nuova commedia francese del weekend è Alibi.com di Philippe Lacheau. Il canovaccio è quello tipico della commedia degli equivoci: il capo di un’azienda che fornisce alibi di ferro ai propri clienti si innamora di una donna che detesta gli uomini che mentono. L’uomo evita di raccontarle quella che è la sua vera attività, ma tutto si complicherà quando scoprirà che il padre di lei è anche uno dei suoi migliori clienti.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Escono anche il film d’animazione Emoji – Accendi le emozioni di Tony Leondis (le avventure della città di Messaggiopoli che vive nascosta tra le app), Il contagio di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini (storie di borgata nella Roma di oggi, con Anna Foglietta, Vinicio Marchionni e Vincenzo Salemme), L’intrusa di Leonardo Di Costanzo (la giovane moglie di un camorrista cerca rifugio in un centro ricreativo di Napoli) e l’horror Jukai – La foresta dei suicidi di Jason Zada (una donna cerca in una foresta la sorella gemella scomparsa lasciando dietro di sé una scia di misteri).

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome