Sanremo 2018: a Ron il Premio della Critica, è della Vanoni la miglior interpretazione

0
Premio della Critica

È Ron con il brano Almeno Pensami ad aggiudicarsi il Premio della Critica Mia Martini – Sezione Campioni. Il brano inedito di Lucio Dalla e interpretato da Ron ha ottenuto ha ottenuto 25 voti (complessivamente i votanti sono stati 132). «Sono stato molto fortunato a poterla cantare», commenta in diretta Ron.
Alle sue spalle si sono piazzati Ornella Vanoni con Bungaro & Pacifico, che hanno cantato Imparare ad amarsi (19 voti), e Max Gazzè con La leggenda di Cristalda e Pizzomunno (18 preferenze).

Ornella Vanoni invece si aggiudica il nuovo premio intitolato a Sergio Endrigo e istituito quest’anno. È sua la miglior interpretazione secondo il voto congiunto della sala stampa dell’Ariston e quella dei siti e delle radio web “Lucio Dalla”. Alla Vanoni sono andati 68 voti su 396 voti complessivi.

Invece il Premio della sala stampa radio-tv-web “Lucio Dalla” è andato a Lo Stato Sociale e al loro brano Una vita in Vacanza (77 voti). Al secondo posto Max Gazzè (22 voti), al terzo posto Ermal Meta e Fabrizio Moro (20 voti).

Tutti i premi della Critica assegnati al Festival di Sanremo:

Il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo, assegnato dalla giuria degli esperti, lo ha vinto Mirkoeilcane.

Il Premio “Giancarlo Bigazzi” alla miglior composizione musicale, decretato dall’orchestra, se lo aggiudica il brano di Max Gazzè.

A Ermal Meta e Fabrizio Moro va invece il Premio Tim Music: è Non mi Avete Fatto Niente, infatti, la canzone più ascoltata in streaming nel corso della settimana della gara sull’app dell’operatore telefonico.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome