Lorenzo Fragola e la rinascita con “Bengala”

0
Lorenzo Fragola
Foto di Chiara Mirelli

«Avevo 19 anni. Non avevo mai cantato sopra un palco e l’unica canzone che avessi mai scritto era quella che ho portato a X Factor. Ho vinto il talent, mi sono trovato a suonare al Forum di Assago, tre giorni dopo a essere annunciato nel cast di Sanremo con la prima canzone che avessi mai scritto in italiano. Se sono sceso a compromessi? Certo. Non capivo cosa mi stesse succedendo. Mi sono fatto guidare da persone più esperte di me. Non conoscevo il mondo del pop in italiano e mi ci sono ritrovato dentro senza quasi accorgermene. Ora mi sono preso una pausa per capire cosa volessi cantare veramente».

Usa queste parole Lorenzo Fragola per presentare il suo album, Bengala, in uscita domani. Disco anticipato nelle scorse settimane dal singolo Battaglia navale: «È un pezzo che avevo scritto due anni fa. È una canzone che va in un’altra direzione rispetto alla mia produzione precedente e che, anche per questo, mi piace molto». Ma di tracce distanti dal Fragola che conoscevamo, in questo disco, ce ne sono parecchie. Basti pensare ai featuring con Mecna e Gazzelle. «Quando ho conosciuto Gazzelle, credo che fosse un po’ prevenuto nei miei confronti. E invece, dopo aver visto come lavoravo in studio, si è reso conto che per me l’essere è molto più importante dell’apparire. Ci siamo trovati bene insieme, perché abbiamo un approccio molto simile alla musica».

Lorenzo Fragola
Foto di Chiara Mirelli

Questa è stata anche un’occasione per Fragola per cimentarsi anche come polistrumentista: «Non avevo mai suonato in un album, qui invece mi sono ritrovato a suonare chitarre, synth, bianco e batteria in quasi tutte le tracce. È stato un lavoro “a due”, con un confronto continuo con il mio produttore»..

L’album sarà presto presentato dal vivo con un tour nei club.

Ecco una video intervista in cui Lorenzo Fragola racconta il nuovo album.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome