Weekend al cinema: Joaquin Phoenix salva prostitute e un pericoloso gioco di società

0
A Beautiful Day

Non c’è il film destinato a sbancare il botteghino, ma il weekend porta comunque nelle sale alcune pellicole di grande interesse. Ve le presentiamo.

A Beautiful Day di Lynne Ramsay racconta la storia di un veterano di guerra che cerca di salvare alcune ragazze costrette a prostituirsi. Dovrà scontrarsi con protettori e clienti. Il film era in concorso al Festival di Cannes dello scorso anno ed ha vinto il premio per la migliore sceneggiatura, mentre Joaquin Phoenix si è portato a casa il riconoscimento come miglior attore.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Mescola commedia e thriller Game Night – Indovina chi muore stasera? di John Francis Daley e Jonathan Goldstein. I giochi di società sono il passatempo di un gruppo di amici. Una sera, uno di loro, propone di risolvere un misterioso caso di omicidio. Nel corso della notte, con il passare delle ore, il gioco prenderà però una piega inaspettata.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Un giovane scrittore ed una prostituta d’alto bordo sono i protagonisti di Eva di Benoît Jacquot. Entrambi hanno un passato misterioso, lui vuole sedurre lei ed usarla come fonte d’ispirazione per un libro, ma finirà presto trascinato in una spirale di menzogne e tradimenti. I protagonisti sono Isabelle Huppert e Bertrand Valade.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

L’isola dei cani è il secondo lungometraggio d’animazione di Wes Anderson, che utilizza la tecnica stop motion per raccontare una storia ambientata in Giappone nel 2037. E’ la storia di un’isola dove vengono deportati i cani in quarantena a causa di un’epidemia e di un ragazzino che la raggiunge alla ricerca del suo amico a quattro zampe. Per questo film Anderson ha vinto l’Orso d’argento come miglior regista all’ultimo Festival di Berlino.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

L’immancabile commedia italiana questa settimana è Arrivano i prof di Ivan Silvestrini. Si tratta del remake del film francese Les Profs, uscito cinque anni fa. Un liceo scientifico, con la più bassa percentuale di promossi in Italia, per evitare la chiusura recluta i sette peggiori professori del paese. Ci sarà l’inattesa rinascita? Nel cast ci sono, fra gli altri, Claudio Bisio, Maurizio Nichetti e pure l’esordiente (al cinema) Rocco Hunt.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Escono anche Cosa dirà la gente di Iram Haq (storia di una giovane pachistana che vuole vivere secondo costumi occidentali), l’ungherese 1945 di Ferenc Török (ambientato nell’immediato dopoguerra) e gli italiani Dopo la guerra di Annarita Zambrano (con Giuseppe Battiston e Barbora Bobulova), Ci vuole un fisico di Alessandro Tamburini e Manuel di Dario Albertini.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome