Chi sono quelli de Lo Stato Sociale? Rispondono Gianni Morandi, Nek e la Fondazione Lucio Dalla

0
Lo Stato Sociale
Foto di Giuseppe Palmisano

Qualche giorno fa abbiamo raccontato di come la Soprintendenza dei Beni Culturali di Bologna avesse provato a vietare il concerto de Lo Stato Sociale in Piazza Maggiore a causa della loro, presunta, assenza di requisiti (QUI l’articolo completo) . In particolare sono divenute celebri le motivazioni che Andrea Capelli, il soprintendente, ha rilasciato a Repubblica «Chi sono questi dello Stato Sociale? Io non li ho mai sentiti. Non sono mica Gianni Morandi, o Lucio Dalla, o Vasco Rossi, o Nek. Arrivo fino a Nek, che è di Sassuolo… Abbiamo ritenuto che questo concerto non avesse i requisiti. Ma chi sono?».

Ma in difesa de Lo Stato Sociale sono intervenuti proprio Gianni Morandi, Nek e la Fondazione Lucio Dalla. Il primo a scendere in campo è stato Gianni Morandi che, attraverso un video, divenuto immediatamente virale, si è stupito ed ha detto «Ma come non li fate suonare in piazza Maggiore? Hanno un successo enorme!».

Nek è stato più diplomatico ed attraverso un tweet ha commentato la polemica in maniera molto signorile: «Rispettando le posizioni di tutti, non penso ci siano luoghi, come la bellissima Piazza Maggiore, in cui la musica e l’aggregazione non possano e non debbano arrivare».

https://twitter.com/NekOfficial/status/999575824805302272

Ultima, in ordine cronologico, la Fondazione Lucio Dalla che ha voluto soffermarsi sulle qualità umane dei ragazzi della band, ricordando che lo scorso 4 marzo hanno tenuto un concerto per loro, il giorno del compleanno di Lucio, proprio a casa sua.

Proprio oggi invece è partita la rotazione radiofonica ed è disponibile su tutte le piattaforme digitali Facile, il nuovo singolo e video de Lo Stato Sociale tratto da Primati, in un’inedita versione cantata esclusivamente dai ragazzi della band.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome