Weekend al cinema: il giovane Han Solo e gli altri

0
Solo A Star Wars Story

Un sicuro blockbuster e qualche film in apparenza minore, ma che potrebbe rivelarsi interessante: questo offre il cinema in questo fine settimana.

Il piatto forte è Solo: A Star Wars Story di Ron Howard, secondo capitolo della serie Star Wars Anthology. La storia del film è incentrata sulle avventure del giovane Han Solo, interpretato da Alden Ehrenreich. Nel cast ci sono anche Woody Harrelson e Emilia Clarke, la sceneggiatura è di Jon Kasdan e Lawrence Kasdan.

Esce un po’ dai canoni classici della recente commedia italiana Hotel Gagarin di Simone Spada, con Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova e Philippe Leroy. Al centro della storia ci sono cinque italiani convinti da un produttore a girare un film in Armenia. Il produttore sparirà con la cassa, lasciando i cinque nell’Hotel Gagarin del titolo.

La terra di Dio di Francis Lee è un film inglese ambientato nello Yorkshire. La trama è incentrata sull’amore e la passione che unisce un giovane allevatore del posto ed un immigrato romeno. Il film è stato presentato al Sundance Film Festival ed al Festival di Berlino.

Per chi ama il cinema francese, l’appuntamento da non perdere è con Montparnasse femminile singolare di Léonor Séraille, film vincitore della Caméra d’Or (premio alla miglior opera prima in concorso) al Festival di Cannes dello scorso anno. Protagonista assoluta del film è Paula, giovane donna che torna a Parigi dopo una lunga assenza, intenzionata ad iniziare una nuova vita.

Mektoub, My Love: Canto Uno di Abdellatif Kechiche era in concorso al Festival di Venezia dello scorso anno e racconta la storia di uno sceneggiatore parigino che ritorna per l’estate nel villaggio della Francia meridionale dove è nato. Piccolo dettaglio per chi non ama i film troppo lunghi: dura tre ore.

Escono anche Sergio e Sergej – Il professore e il cosmonauta di Ernesto Daranas, Rudy Valentino di Nico Cirasola, Nobili bugie di Antonio Pisu, La settima onda di Massimo Bonetti e Stato di ebbrezza di Luca Biglione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome