Festival della Parola, Neri Marcorè ha chiuso la manifestazione. Ma ci sarà un’appendice estiva…

0
Festival della Parola
Armando Corsi e Neri Marcorè

Lo spettacolo Tributo affettuoso a un certo signor G ha chiuso ieri sera a Chiavari la quinta edizione del Festival della Parola. Intervistati da Enrico De Angelis, Neri Marcorè e Gian Piero Alloisio hanno alternato parole e canzoni, con un unico protagonista: Giorgio Gaber. Nel finale, sul palco, è salito anche il chitarrista Armando Corsi. Una chiusura in grande stile, con tantissima gente ad affollare la tensostruttura allestita davanti alla Cattedrale: molte persone sono rimaste in piedi e la ferita legata alla chiusura del teatro Cantero, che nelle prime quattro stagioni ha ospitato gli spettacoli serali, ieri ha sanguinato come non mai.

Festival della Parola
Enrico De Angelis e Neri Marcorè

Nel pomeriggio ci sono stati anche altri due incontri organizzati dal nostro sito, con Toni Capuozzo e Riccardo Bertoncelli: intervistati da Massimo Poggini, i due hanno presentato rispettivamente i libri Andare per i luoghi del ’68 e 1968: soul e rivoluzione.

Festival della Parola
Massimo Poggini e Riccardo Bertoncelli

Dicevamo che ieri sera si è chiuso il Festival della Parola, anche se in realtà non è proprio così. A sorpresa è stato infatti annunciato che la manifestazione avrà un’appendice estiva: accadrà il prossimo 11 luglio quando Ezio Mauro, già direttore dei quotidiani La Stampa e la Repubblica, presenterà Il condannato – Cronache di un sequestro, recital incentrato sul sequestro e l’omicidio di Aldo Moro, a quarant’anni di distanza dai tragici fatti del 1978.

Festival della Parola
Ezio Mauro

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome