Banksy al Wanted Clan di Milano

Giovedì 5 luglio in via Vannucci, 13 due documentari di e sul grande e irriverente artista contemporaneo

0
Banksy bust in Blissville Queens, NYC. Banksy finishes his month long "Better Out Than In" residency in NYC with an "inflatable throw-up" Banksy balloon in Blissville Queens at Borden Ave & 35th st but not long before 2 suspects are arrested for trying to steal it.

Ref: SPL642071 311013
Picture by: Derek Storm / Splash News

Splash News and Pictures
Los Angeles: 310-821-2666
New York: 212-619-2666
London: 870-934-2666

Giovedì 5 luglio 2018 in via Vannucci, 13 proiezione di due documentari del grande e irriverente artista contemporaneo, la cui identità resta ancora segreta dopo oltre venti anni di attività

Banksy, artista e writer inglese, è uno dei maggiori esponenti della Street Art, noto per le sue opere a sfondo satirico nelle quali non mancano politica, etica e cultura. Il suo percorso artistico è iniziato a Bristol per poi espandersi nei muri, nelle strade e nelle periferie di tante città sparse nel mondo.  Exit Through the Gift Shop del 2019 (ore 20,00), è un documentario attribuito allo stesso Banksy incentrato su di un ironico gioco di specchi, un’inedita storia della stessa Street Art degli ultimi dieci anni e di alcuni dei suoi protagonisti più bizzari e anticonformisti. Attraverso l’obiettivo di Thierry Guetta, un videoamatore francese che per anni ha documentato il lavoro notturno dei più importanti graffitari del mondo, emergono la personalità dell’artista di Bristol, la genesi dei suoi murales coraggiosi e spiazzanti e l’affermazione di un’idea militante e originale di democratizzazione dell’arte contemporanea. Una sorta di lotta al sistema, che inizia anche dai muri delle nostre metropoli. Banksy does New York, 2014 (ore 21,45), è invece un’opera del regista Chris Moukarbal nella quale sono raccolte e filmate le straordinarie e divertenti reazioni dei newyorkesi di fronte a questo modo inedito di interpretare la nostra vita. Il documentario ricostruisce la genialità dei lavori creati segretamente da questo genere di espressione culturale e uno stimolo di riflessione su Banksy, che con le sue opere ha tappezzato i muri di tutto il mondo rivoluzionando così l’approccio all’arte pubblica.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome