Come ti divento bella

Amy Schumer prende una botta e si sente bella. Basta per diventarlo?

0

Come ti divento bella
di Abby Kohn, Marc Silverstein con Amy Schumer, Michelle Williams, Tom Hopper, Rory Scovel, Adrian Martinez
Voto 6/7

Fin dal titolo il film rivela che la ragazza protagonista, Amy Schumer, specializzata nel comico colto che si finge trasandato e scurrile per colpire al cuore, bella non si ritiene fino a che non ha un incidente mentre tenta di dimagrire. Da quel momento quando si guarda allo specchio si vede splendida anche se è sempre simpaticamente sciatta e sovrappeso. E dimostra che se una persona si sente bella dentro (e si considera desiderabile) diventa bella e desiderata. Certo ci vuole un po’ di rodaggio perché una simpatica bruttona si infili in un covo di modelle e le convinca, passando per picchiatella, che l’esteriorità non è tutto (e -soprattutto- che lei è una manager nata): il periodo di rodaggio serve a far ridere (un po’) anche il pubblico, poco convinto che basti la convinzione per evitare ginnastica, dieta e chirurgo plastico. Poi ci si mette l’amore (che vede il bello dove vuole vederlo perché è negli occhi di chi guarda) e dopo è troppo tardi per invocare l’oggettività. Il film è anche un utile riassunto di tutte le tendenze pop estetiche che è bene conoscere per lavorare nella moda e nel glam. O per far ridere. Un po’.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome