Mission Impossible Fallout

Tom Cruise salva ancora il mondo, ma le malelingue sparlano di lui. Che vitaccia....

0

Mission Impossible Fallout
di Christopher McQuarrie
con Tom Cruise, Henry Cavill, Simon Pegg, Rebecca Ferguson, Ving Rhames, Sean Harris
Voto 7

Il regista è Christopher McQuarrie, che sceneggiò I Soliti sospetti. È alla sua seconda Mission Impossible e ha scritto (e a volte diretto) quasi tutti gli ultimi film tagliati su Tom Cruise. Siccome la prerogativa del diavolo è far credere che non esiste, e McQuarrie è uno specialista in diavoli (come Keyser Soze) anche questa macchinosa Mission è basata sul far credere l’incredibile: cioè che l’Ethan Hunt di Tom Cruise, che ogni volta salva il mondo dai terroristi, è invece il diavolo che cerca di ridurlo in cenere, perché sarebbe il vero burattinaio dei terroristi. Per cui mentre Cruise e i suoi fidi Simon Pegg e Ving Rhames ce la mettono tutta con le gambe, i pugni, le armi, le macchine, i computer e il cervello, tutte le spie del mondo cercano di incastrare Hunt per sporchi giochi e perché nessuno si fida di nessuno,  il diavolo si prepara a far morire di fame e di pestilenze un terzo dell’umanità (ovviamente, perché l’umanità risorga purificata). Il fumetto mantiene le solite promesse con i soliti effetti speciali, sempre più roboanti, e la pubblicità cerca di convincerci che Cruise, nonostante l’età, rischia sempre di più sul set. Il mondo viene salvato in due ore e ventitre.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome