4° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini della Realtà, Milano

Da giovedì 13 a domenica 16 settembre 2018 alla Triennale, Viale Alemagna, 6; alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Viale Pasubio, 5 e al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore, 21, l’appuntamento annuale con il cinema del reale

0
manifesto 4° Festival Internazionale Visioni dal mondo

Nel cuore di Movie Week 2018 anteprime di lungometraggi italiani, internazionali, opere fuori concorso e incontri con registi e workshop

 

Dopo il successo della scorsa edizione (5-8 ottobre 2017) con una straordinaria partecipazione di pubblico, ritorna la manifestazione che vuole raccontare e interpretare la Storia di oggi, comprenderne la trasformazione e anticiparne l’evoluzione. Storie universali e storie particolari, dal dramma alla commedia che il Festival propone con l’obiettivo di favorire la conoscenza e la diffusione del cinema documentario italiano e internazionale in uno spirito di dialogo attraverso la formula aperta al pubblico con ingresso gratuito per tutte le proiezioni. La manifestazione vuole essere l’occasione per riflettere sul mondo contemporaneo e su temi di fortissima attualità mondiale attraverso il racconto originale del cinema della realtà. Nell’edizione di quest’anno è prevista la sezione Industry Visioni  Incontra, a inviti, dedicata ai professionisti del settore. Elemento centrale sarà il concorso Storie dal mondo contemporaneo rivolto ai giovani cineasti italiani con la proiezione in anteprima assoluta dei documentari selezionati. Tra i film in cartellone Zero Days, Usa (2016) di Alex Gibney, storia di un aggressivo virus informatico scoperto nel 2016; The Bad Kids, Usa (2016) di Keith Fulton e Lou Pepe, incentrato sulla figura di una coraggiosa preside di una scuola californiana alternativa, situata nel deserto di Mojave, per studenti difficili definiti “bad kid”; Rupture: Living With My Broken, UK (2011) di Hugh Hudson; la vera storia della malattia della celebre attrice Maryam d’Abo, colpita nel 2007 da un’emorragia celebrale affrontata con coraggio; L’ estate che verrà, 2016, di Claudia Cipriani; l’anno scolastico di alcune scuole pubbliche italiane che cercano attraverso una rivoluzione silenziosa, un forte rinnovamento nei metodi d’insegnamento e nel confronto insegnanti-alunni; Ero malerba di Toni  Trupia, 2016, protagonista Giuseppe Grassonelli, un capo della Stidda di Agrigento, un’organizzazione criminale che ha apertamente convissuto con la Mafia.   La Masterclass intitolata Il racconto del reale dedicata alla regista Costanza Quatriglio, è prevista al Teatro dell’Arte domenica 16 settembre dalle ore 11,30 e coordinata da Fabrizio Grosoli, direttore artistico del Festival. La madrina della manifestazione sarà l’attrice Lorenza Indovina, figlia del regista Franco e nota interprete del cinema italiano.

 

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome