Bologna impazzisce per i Thegiornalisti

0
Thegiornalisti
Thegiornalisti al Forum di Assago - © Foto: Fabio Beretta

Dopo la data zero a Vigevano (QUI la nostra fotogallery) ed il debutto a Torino, fa tappa a Bologna il Love Tour dei Thegiornalisti. Un tour completamente sold out, citando il titolo del precedente album della band romana, che, oltre ad averli lanciati al grande pubblico, sembra essere stato una premonizione. Il Love Tour infatti è uno dei tour più attesi dell’autunno, con oltre 115 mila biglietti venduti e con le aspettative intorno a questa band che crescono giorno dopo giorno.

Rispetto ai due concerti-evento dello scorso anno al Forum di Assago e al PalaLottomatica di Roma lo show è più ambizioso: a livello musicale la band è accompagnata sul palco da una sezione d’archi e da un coro ed anche i visual sono molto più immersivi. Il sound è più studiato e strutturato, lontano dalle origini e con un’impronta sempre più pop ed orecchiabile.

Love, il nuovo disco, uscito lo scorso 21 settembre, viene eseguito per intero. Ad aprire il concerto Ouverture, la traccia strumentale che dà inizio all’album. E’ poi il momento della band e di Tommaso Paradiso, che sale sul palco “protetto” dai sui occhiali da sole d’ordinanza (talmente scuri che più volte nella serata rischierà di cadere).
Si prosegue quindi con i primi due brani: Zero stare sereno e Milano Roma, con il pubblico dell’Unipol Arena che inizia a scaldarsi.

Nella scaletta trovano spazio anche brani di Completamente Sold out come Fatto di te, Il tuo maglione mio, Sold out che entusiasmano i presenti, oltre alle grandi hit Completamente e Riccione.

Con New York e Felicità puttana il palazzetto esplode ma il finale è riservato a Dr. House la ballad in cui Tommaso Paradiso cita i suoi personaggi preferiti e che forse rappresenta un po’ l’identità di questa band e del suo leader.

Non si può negare che questo spettacolo sia ben costruito e molto ambizioso, ma ha una piccola pecca: manca (tranne in alcuni punti) di quel pizzico di spontaneità e naturalezza che ha sempre contraddistinto la band. Ma Love, questo inno all’amore piace e coinvolge. Perchè, citando Lucio Dalla (e Tommaso Paradiso) è l’amore che ci salverà.

SCALETTA:
1. Overture
2. Zero stare sereno
3. Milano Roma
4. Fatto di te
5. Controllo
6. Il tuo maglione mio
7. Vieni e cambiami la vita
8. Love
9. Sold out
10. L’ultimo grido della notte
11. Io non esisto
12. Proteggi questo tuo ragazzo
13. Fine dell’estate
14. Una casa al mare
15. Promiscuità
16. L’ultimo giorno della terra
17. Completamente
18. Tra la strada e le stelle
19. Questa nostra stupida canzone d’amore
20. Senza
21. Riccione
22. New York
23. Felicità puttana
24. Dr. House

CONDIVIDI
Di origini torinesi, ma trapiantato ormai da diversi anni in quella magnifica terra che ha dato i natali ai più grandi musicisti italiani, l'Emilia. Idealista e sognatore per natura, con una spiccata sindrome di Peter Pan e con un grande amore che spazia dal Brit rock passando per quello a stelle e strisce, fino ai grandi interpreti italiani. Il tutto condito da una passione pura, vera e intensa per la musica dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here