Cremonini: una nuova versione a sorpresa di “Possibili scenari”

0

Cesare Cremonini sorprende i fan attraverso i suoi social annunciando ieri sera una sorpresa per la mezzanotte. E questa sorpresa è stata molto gradita da chi lo segue: una versione piano e voce del suo ultimo album, Possibili scenari, uscito un anno fa.

https://www.facebook.com/cesarecremoniniufficiale/photos/a.394994720221/10155882697575222/?type=3

Il disco, che uscirà il prossimo 7 dicembre, è già in pre order sulle piattaforme digitali da oggi, e va a suggellare una anno pieno di successi per l’artista bolognese, attualmente impegnato nel suo tour nei palasport (che si concluderà il 16 dicembre al Mediolanum Forum di Assago).

Possibili scenari non è certo un album qualunque per Cesare, che ha intercettato sin da subito il favore e la sensibilità del pubblico. Il cantautore ha deciso ora di dargli nuova vita riportandolo alle origini, a come le canzoni sono nate, attraverso lo strumento da sempre amato da Cesare, il pianoforte.

<<Penso sia il momento giusto in cui pubblicare un album come “Possibili scenari per pianoforte e voce”- spiega Cesare- perché offre la possibilità di ricondurre il pubblico ad un ascolto della musica più attento, paziente e meno frenetico: significa svelare, uno ad uno, i segreti nascosti nelle mia canzoni, donare al pubblico la loro purezza. Brani come “Poetica”, “Nessuno vuole essere Robin”, “Kashmir-Kashmir” e la stessa title track dell’album, ad esempio, in queste versioni notturne, rielaborate liberamente, registrate ad occhi chiusi e senza sovrastrutture di arrangiamenti, costringono all’abbandono anche chi quelle canzoni le canta, slegandoci dalla velocità con cui la musica viene “consumata” oggi. I tasti di avorio del pianoforte, ogni mio respiro che separa i versi delle canzoni, hanno un ruolo in questa trasformazione: realizzarla mi ha convinto ancora di più che il piacere della musica può svegliare il nostro tempo>>.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome