Sulle sue spalle, il film di Alexandria Bombach dedicato al Premio Nobel per la Pace 2018 Nadia Murad

Lunedì 10 dicembre 2018 all’ Anteo Palazzo del Cinema di Milano alle ore 19,40 la proiezione speciale della pellicola anticipata da un’approfondimento con Moni Ovadia, Michela Murgia e Danilo De Biasio, direttore del Festival dei Diritti Umani

0
Foto film Sulle sue spalle

In occasione del 70° anniversario della Dichiarazione Universale del 1948 e nel  giorno in cui Nadia Murad riceverà il Premio Nobel per la Pace

Nadia Murad aveva appena 20 anni la notte del 3 agosto 2014, quando l’Isis attaccò Sinjar, la sua città natale e sterminò la sua famiglia insieme a gran parte della popolazione di fede Yazidi che vive nelle montagne tra Iraq e Siria. Lei fu catturata, subì ogni genere di violenza diventando una schiava sessuale degli uomini del Califfato e solo per una coincidenza riuscì a mettersi in salvo. Ora Nadia è diventata il volto di un popolo dimenticato e giorno dopo giorno, combatte una battaglia difficile e dolorosa, quella per la memoria. Dai campi di profughi in Grecia ai raduni di sopravvissuti a Berlino, dal Parlamento canadese alla sede della Nazioni Unite, questa ragazza giovanissima continua a raccontare la sua storia e trova il coraggio di ripercorrere ancora una volta quei momenti terribili, riaprendo ferite recenti. Perché quanto è accaduto e sta tuttora accadendo non passi sotto silenzio e la sua voce diventi il grido di speranza di un intero popolo. Nel 2016 fu proprio il Festival dei Diritti Umani a raccogliere quella denuncia invitando Nadia Murad in Italia e appoggiando la sua richiesta di riconoscimento del genocidio yazida. La speranza è che il Premio Nobel per la Pace dia a lei e a tutte le vittime delle guerre più forza e più spazio di denuncia. Il film diretto da Alexandria Bombach è stato premiato al Sundance Film Festival.

 

 

 

 

 

 

 

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome