15 dicembre 2010 , muore Blake Edwards

0

Disse di lui Roberto Benigni nel 1995 che era onorato di lavorare con Blake Edwards non solo perché era il padre della Pantera Rosa, ma anche perché è il marito di Mary Poppins.

Figlio d’arte (il padre era un regista del periodo muto di Hollywood) e marito di Julie Andrews (ergo il riferimento a Mary Poppins del nostro Robertaccio), Blake Edwards rimarrà uno dei registi dello stile hollywood per eccellenza.

Inizia a far parlare di sé dalla metà degli anni ’50, e Il suo primo grande successo è Operazione Sottoveste (1959) con Cary Grant e Tony Curtis, ma è con Colazione da Tiffany (1961), commedia molto meno superficiale di quello che sembra e  tratta da Truman Capote, che diviene uno dei registi più celebrati, con Audrey Hepburn che diviene icona definitiva dell’America Kennedyana.

Due i grandi sodalizi che accompagnano la sua carriera (oltre a quello con la moglie): Peter Sellers, che rende universale con la sua saga della Pantera Rosa e il suo Ispettore Clouseau; e Henry Mancini, che compone per lui alcune delle più note colonne sonore di tutti i tempi (3 premi oscar per lui), tra cui La Pantera Rosa appunto, Peter Gunn, e Moon River.

Esce di scena stroncato da una polmonite dopo 15 anni di depressione. Finale triste per un maestro della commedia.

Altre ricorrenze

  • 1949, nasce Don Johnson, Sonny Crockett di Miami Vice
  • 1966, muore Walt Disney, il padre dell’animazione moderna
  • 1995, esce Heat, primo film con Robert De Niro e Al Pacino che recitano insieme
Jacopo Licciardi
Nato a Reggello (FI), classe 1973. Vive a Milano dal Settembre 2001, giusto qualche giorno prima del crollo delle Torri Gemelle. Laurea in Giurisprudenza precocemente e saggiamente riposta in un cassetto, si occupa da sempre o quasi di Risorse Umane e Apprendimento (non necessariamente assieme). Appassionato di Cinema, fumetti, viaggi, gatti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome