Torna a maggio il Riviera International Film Festival, quest’anno la durata sarà di sei giorni

0
Riviera International film Festival

Proiezioni, masterclass, appuntamenti con registi, attori e produttori di livello mondiale. Dal 7 al 12 maggio 2019 il Riviera International Film Festival torna nel Tigullio, portando in scena il meglio del cinema under 35 ancora non distribuito in Italia. Come negli anni passati, il festival avrà casa a Sestri Levante, per poi svilupparsi anche in altre località del Levante ligure. Tra le novità della terza edizione c’è il lancio delle “locandine d’autore”, che ogni anno saranno targate da personalità autorevoli. La firma che collaborerà alla creazione dell’immagine della terza edizione del Riviera International Film Festival è Stefano Biglia, celebre disegnatore di Tex.

Forte del gran successo riscontrato nella seconda edizione, con oltre 3000 biglietti venduti per le proiezioni, 800 per le masterclass e con diverse migliaia di persone ad assistere ai vari eventi del festival, il Riviera International Film Festival scalda i motori. «Stiamo lavorando alla terza edizione del festival – racconta da Los Angeles Stefano Gallini-Durante, presidente e fondatore del Riviera International Film Festival – per far crescere ulteriormente una manifestazione che già l’anno scorso ha confermato di avere un solido appeal internazionale. Ospiteremo ancora, dal 7 al 12 maggio, personalità e professionisti del mondo del cinema nazionale e internazionale, che racconteranno i segreti del mestiere in masterclass di primo livello, uniche nel panorama dei festival Italiani. Ci stiamo impegnando per coinvolgere anche università e istituti scolastici: vogliamo che i giovani possano ispirarsi e tornare a sognare, in un momento storico piuttosto cinico, dove l’ispirazione non sempre fa parte della loro formazione».

«Ho ritenuto che in questa terza edizione – spiega Chiara Fiorini, direttrice eventi e allestimenti del RIFF – i tempi fossero maturi per dar vita a un progetto in cui credo molto, con l’obiettivo di coinvolgere ogni anno grandi firme dell’illustrazione, della fotografia, dell’arte e della grafica».

La firma scelta per collaborare alla creazione dell’immagine del RIFF2019 è Stefano Biglia, celebre disegnatore di Tex, storico fumetto che ha appena spento settanta candeline. «Il Riviera International Film Festival – aggiunge Stefano Biglia – è una manifestazione che si è subito imposta per due peculiarità: la vocazione internazionale e il focus sui giovani. La locandina che andrò a disegnare giocherà molto su questo, in un ambiente tipico ligure: acceso, vivace e molto legato alla natura».

Confermata anche la sezione documentari, focalizzata su ambiente e società. «In un’Italia ancora scossa – prosegue Gallini-Durante – dal nubifragio di inizio novembre, e soprattutto in un Tigullio ferito dalle recenti mareggiate, la nostra sezione dedicata ai documentari sul tema assume un ruolo ancora più centrale. Inquinamento, cambiamenti climatici, migrazioni, discriminazione e diseguaglianza sociale, conflitti armati: il Riviera International Film Festival vuole che le istituzioni di oggi e le generazioni di domani siano maggiormente consapevoli di ciò che il nostro pianeta deve affrontare per rendere migliore la qualità del nostro futuro».

Inoltre, il festival avrà una durata di sei giorni, un giorno in più rispetto alle edizioni precedenti.

Il Riviera International Film Festival è un festival internazionale del cinema indipendente , dedicato ai registi under 35, che si tiene annualmente a Sestri Levante, con eventi simultanei in diverse località del Levante ligure. Nasce nel 2017, e si propone di portare della Riviera ligure un festival dal format innovativo e della vocazione internazionale, che coniughi la domanda crescente di formazione sulle tecniche cinematografica all’opportunità di dare uno spazio qualificato ai giovani registi. Il RIFF affianca, alle proiezioni di film e documentari, panel, conferenze, incontri, laboratori e masterclass di livello mondiale. Dall’edizione 2018 è presente una sezione dedicata ai documentari sull’ambiente.

Nelle prime due edizioni ha visto la partecipazione di personalità del calibro di Matthew Modine, Alessandra Mastronardi, Violante Placido, Marton Csokas, Valentina Lodovini, Ed Solomon, Gianni Quaranta, Cote de Pablo, David Franzoni, Erri De Luca, Gaia Trussardi, Paola Jacobbi, John Campisi e il Premio Nobel Nigel Tapper.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome