7 uomini a mollo

Avete mai pensato di iscrivervi a un corso di nuoto sincronizzato?

0

7 uomini a mollo
di Gilles Lellouche
con Mathieu Amalric, Guillaume Canet, Benoît Poelvoorde, Jean-Hugues Anglade, Virginie Efira

Voto 7+

Qui si parla di signori di mezza età alle prese con la recessione, con la depressione e con la pancia che decidono, alla disperazione, di formare un’equipe di nuoto sincronizzato. Cosa, nel luogo comune, per donne  o per gay. Ovviamente allenati da due donne: una più depressa di loro e l’altra su una sedia a rotelle. I poli del gruppo sono Amalric che fa il rottamato e Poelvoorde che come al solito fa il disastrato mentale. La struttura del film è ricalcata sulle commedie di auto/aiuto americane: sei giù e non ne esci? mettiti alla prova e riesci. Ma siamo europei e non ci crediamo. E se ci riusciamo comunque abbiamo un retrogusto disincantato. Forse la cosa più riuscita del film di Lellouche è che lo spettatore non trova né bella né particolarmente meritevole la prestazione dei nostri (ovviamente destinati a sorprendere tutti in un’esibizione finale), ride pensando ai suoi guai  ed è portato a pensare che si siano tanto impegnati da cambiare dentro senza aver fatto un accidente fuori (dove in effetti il mondo continua come prima). Un film tragicomico, lo dice il titolo originale, sul grande bagno della vita

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome