Dua Lipa, alla conquista del mondo con l’Albania nel cuore

In occasione della pubblicazione di Swan song, vi raccontiamo chi è la nuova stella emergente del pop mondiale.

0
Dua Lipa

Dua Lipa ha pubblicato un nuovo singolo, Swan song  e il relativo video, diretto dalla regista italo-canadese Floria Sigismondi, già collaboratrice di diversi grandi artisti, da David Bowie a Christina Aguilera, dai Sigur Rós a Justin Timberlake, a Katy Perry:

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Del video, che immerge la giovane cantautrice inglese nelle atmosfere e nell’universo della pellicola in uscita sia in Italia che negli States il prossimo 14 febbraio Alita – Angelo della battaglia (adattamento cinematografico di un manga), diretto da Robert Rodriguez (la mano dietro tutti gli episodi della saga Sin city) e prodotto da James Cameron in partnership con Jon Landau, la regista dice: «Mentre nel film Alita è letteralmente alla ricerca di se stessa, la sua storia è una potente allegoria per tutte quelle ragazze che ancora non sono a conoscenza del loro potere. Volevo giocare proprio con quella consapevolezza, gettando Dua in un angolo del mondo di Alita e permettendo ad Alita di agire come un surrogato che la conduce in un viaggio per scoprire che lei è più forte di quanto avesse mai immaginato.»

Ma chi è Dua Lipa, attualmente considerata una delle più brillanti star emergenti del nuovo panorama musicale pop? La sua carriera sulla ribalta mondiale è iniziata da poco, ma i successi sono già tanti e di peso: nata nel 1995 a Westminster, Londra, da genitori albanesi, come tanti ragazzi della sua generazione Dua muove sul Web i primi passi alla volta della realizzazione dei propri progetti di vita postando su YouTube, dall’età di 14 anni, video di cover di artiste quali Pink e Nelly Furtado. Parallelamente, però, continua il suo percorso di studi e intraprende la professione di modella.

Nel 2015, ormai trasferitasi a Londra, inizia a lavorare al suo primo album con la Warner Music e il management di Lana Del Rey. Il primo singolo, New love, viene pubblicato nell’agosto del 2015, mentre il secondo, Be the one, il 30 ottobre dello stesso anno: Be the one rappresenta il primo vero successo commerciale di Dua, conquistando il disco di platino nel Regno Unito, in Australia, in Belgio e in Italia e il disco d’oro in Germania, raggiungendo la nona posizione nella UK Singles Chart.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Dei singoli successivi, a ottenere un ottimo riscontro sono Hotter than Hell (ottobre 2016), che si posiziona in Top 20 in diverse chart europee, e Blow your mind (Mwah) (agosto 2016), il secondo pezzo dell’artista che riesce a entrare nella Top 40 Singles nel Regno Unito e il primo a entrare, al numero 72, nella prestigiosa Billboard Hot 100 statunitense, oltre che nella Billboard Dance Club Songs chart (al numero 1) e nella Billboard Mainstream Top 40 chart (al numero 23).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il suo tour europeo parte nel gennaio 2016 e si conclude nel novembre dello stesso anno. Sempre a novembre 2016, Dua Lipa collabora con il rapper e produttore Sean Paul per la sua No lie e un mese dopo realizza, per la rivista americana The Fader,  un documentario sul suo viaggio artistico dal titolo See in Blue, nel quale racconta con grande sincerità tutte le difficoltà affrontate e il duro lavoro compiuto per arrivare a individuare la propria personalità e per dare forma concreta ai suoi sogni di bambina.

Il primo album in studio, dal titolo Dua Lipa, viene pubblicato dalla Warner Music il 2 giugno del 2017 (a oggi, le copie vendute in tutto il mondo sono quasi un milione e mezzo) e il sesto singolo promozionale, New rules, in rotazione dal 7 luglio, consacra ufficialmente la cantautrice inglese: numero 1 nella chart del Regno Unito  — non accadeva a una artista dal 2015, quando Adele con Hello aveva sbaragliato la concorrenza — con certificazione triplo platino, numero 6 nella Billboard Hot 100 statunitense con certificazione triplo platino, ottimi risultati di vendita anche in Italia (triplo platino), Canada (quintuplo platino), Australia (quintuplo platino), Nuova Zelanda (doppio platino).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

A giugno, Dua Lipa si esibisce, con enorme successo, al celebre Glastonbury Festival in una line-up che comprende, tra gli altri, Ed Sheeran, Foo Fighters e Radiohead. Chiude il 2017 con il riconoscimento di artista donna più ascoltata su Spotify nell’intero anno e incidendo, con la produzione del creatore di X Factor Simon Cowell e la partecipazione di numerosi altri artisti, una cover di Bridge over troubled water di Simon & Garfunkel a supporto delle famiglie delle vittime del rogo della Grenfell Tower del 14 giugno 2017 (nel quale, lo ricordiamo, persero la vita anche i due giovani architetti italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi).

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Nel gennaio 2018 Dua riceve ben cinque nominations ai Brit Awards, più di ogni altro suo collega in gara e più di ogni altra artista nella storia del premio: British Female Solo Artist, British Breakthrough Act, MasterCard British Album of the Year, British Single of The Year (New rules) e British Video of The Year (New rules). Conquista i primi due e si esibisce alla cerimonia di premiazione del 21 febbraio proprio con la sua super hit :

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il 6 aprile viene pubblicato il singolo One kiss in collaborazione con il dj e cantautore scozzese Calvin Harris: ancora una volta un pezzo di Dua raggiunge il primo posto in classifica nella UK chart, e conquista quattro dischi di platino in Australia, tre in Canada, due in Italia e nel Regno Unito e uno negli States. Dua esegue la canzone durante la finale di Champions League a Kiev il 26 maggio.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il 9 settembre arriva un nuovo singolo, questa volta in collaborazione con Silk City, il duo formato dai dj e produttori Mark Ronson e Diplo: Electricity, questo il nome del brano, viene certificato platino in Australia e oro nel Regno Unito, ricevendo la nomination come Best Dance Recording ai Grammy Awards 2019, assegnati il prossimo 10 febbraio a Los Angeles.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Duetta inoltre con Andrea Bocelli sulle note di If only, uno dei brani contenuti nell’ultimo album del tenore italiano dal titolo .

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Il 19 ottobre Dua pubblica una versione super deluxe del suo album d’esordio, la Complete Edition, un doppio cd contente le tracce della versione originale più tre nuovi brani.

Il 19 novembre la cantautrice inglese arriva a Roma, parte del cast tutto albanese del concerto-evento al Teatro Argentina per le celebrazioni del 550esimo anniversario della morte di Giorgio Castriota Skanderbeg, eroe nazionale del Paese: tra gli artisti che salgono sul palco ci sono anche anche Ermal Meta, il ballerino Kledi Kadiu e lo straordinario violinista Olen Cesari.

Tenace, femminista convinta, colta e carismatica, Dua Lipa, seppur giovanissima, ha lasciato già la propria impronta nella storia della musica contemporanea e ci aspettiamo che questo sia solo l’inizio di un entusiasmante racconto in note.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome