Un fan realizza un logo per ogni città toccata dal tour del Liga

2
Liga

È recidivo! Marco Nencetti già lo aveva fatto in occasione del tour del 2017, e ora replica. La variante consiste nel fatto che allora aveva realizzato un logo del Liga per ogni regione, questa volta invece ne ha fatto uno per ogni città dove Ligabue farà tappa nel corso dello Start Tour 2019. L’idea di base, anche stavolta, è permettere agli altri fan di “personalizzare” i propri profili sui social.«Ognuno», dice Marco, «è libero di usare i miei loghi come vuole. L’unica cosa che chiedo è di non farne usi commerciali, tipo T-shirt o altri gadget. Questo per rispetto del lavoro che ho fatto, ma anche di Luciano».
Ecco una gallery con tutti i loghi realizzati da Marco. Che avverte: «Ovviamente se dovessero essere aggiunte altre città al tour, realizzerò il relativo logo, in modo che ognuno abbia quello “personalizzato”».

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

2 COMMENTI

  1. Tutti bellissimi, senza dubbio. Tranne uno. Francamente avrei evitato di mettere tra i simboli di Roma due cassonetti, insieme al Colosseo e alla statua di Cesare. Roma ha ben altri simboli e ben altre bellezze e la monnezza non credo sia una sua esclusiva! Da bocciare e da rifare! Mi dispuace, conosco e stimo Marco, ma per me qui ha preso una bella cantonata!

    • Cara Donatella, eccoti accontentata. Permettimi soltanto una piccola replica: non credo che Marco nel realizzare il primo logo abbia agito in malafede o nel suo operato ci sia stato un qualsivoglia intento “politico”. Il fatto è che, purtroppo, Roma, la nostra capitale, la città più bella del mondo, ormai viene percepita così. In parte sarà senz’altro dovuto all’inconscio, ma la triste realtà è questa.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome