Il Volo. Una festa lunga 10 anni

0
Il Volo

Hanno conquistato le platee internazionali vendendo milioni di dischi e ora festeggiano i dieci anni di carriera, (ri)partendo dal palco del Teatro Ariston. Il Volo ovvero Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone, il trio italiano più famoso del mondo, parteciperà infatti al 69° Festival di Sanremo in gara con il brano Musica che resta, che vanta tra le tante firme quella della rocker senese Gianna Nannini.
La traccia anticipa l’uscita mondiale dell’album Musica, prevista per il 22 febbraio, che includerà oltre al brano in gara altri due inediti e otto celebri cover. Un disco meno classico e più pop, rispetto alle produzioni precedenti, grazie al tocco del produttore Michele Canova.
Un progetto volutamente indirizzato a due tipologie di pubblico, quello nordamericano più tradizionalista, amante del bel canto e quello italiano e sudamericano, decisamente più pop.
«Non si può piacere a tutti», precisa ridendo Ignazio, «ma siamo certi di aver fatto un buon lavoro e speriamo di arrivare anche al pubblico più giovane. Abbiamo optato per un titolo semplice, perché si potesse comprendere in tutte le lingue, mentre per quanto riguarda la scelta dei pezzi, abbiamo voluto rispettare i nostri gusti musicali. Io ho scelto A chi mi dice, Gianluca Arrivederci Roma, mentre Be my love è la preferita di Piero».
Ambiziosi e con i piedi piantati per terra, i tre ragazzi non pensano minimamente a una carriera solista. «Sarebbe una follia, dividere proprio ora le nostre strade. Stiamo andando alla grande, siamo amici e assolutamente determinati a continuare insieme».
Dopo il Festival di Sanremo, Il Volo partirà per una lunga serie di concerti e eventi che li porterà per un paio d’anni in giro per il mondo. Saranno 6 i live che si terranno a maggio in Giappone, dove già nel 2017 fecero registrare sold out a Tokyo e a Kawasaki, mentre subito dopo atterreranno nuovamente in Italia per due date esclusive a Matera, che diventeranno uno special per l ‘emittente americana PBS.
Sarà quindi la volta della tournée estiva nelle più belle location della penisola, che culminerà a settembre con un grande show all’Arena di Verona. «Quando abbiamo cominciato eravamo poco più che bambini », racconta Piero, «oggi siamo cresciuti non solo fisicamente ma anche e soprattutto dal punto di vista professionale. Ci siamo già levati tantissime soddisfazioni, alcune impensabili per ragazzi della nostra età, e ne siamo fieri. Pochi giorni fa abbiamo coronato il nostro sogno più grande, quello di cantare ‘L’Ave Maria’ a Panama di fronte a Papa Francesco (e a quasi un milione di persone!) nel campo San Juan Pablo II, in occasione della XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù».
E continua Gianluca, ancora visibilmente emozionato: «È stato il modo migliore per iniziare i festeggiamenti del nostro decennale, con tanto di selfie insieme a Lui! Siamo molto legati a questo Pontefice rivoluzionario che si avvicina così tanto ai giovani e mettere la nostra arte al cospetto di Dio, è stato un grande onore».
Il prossimo autunno il Volo si esibirà in tutta Europa, ma i festeggiamenti continueranno fino a maggio del 2020 dove è già stato pianificato un tour negli Stati Uniti, che prenderà il via dal prestigioso palco del Radio City Music Hall, e nelle città più importanti del Canada e dell’America Latina.  

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome