Weekend al cinema: Green Book, “Il primo re” di Rovere e poi horror e animazione

0
Oscar 2019

Il weekend porta nelle sale cinematografiche uno dei film più attesi dell’anno, l’ultimo lavoro di Matteo Rovere, un horror, un film d’animazione e un documentario. Almeno come varietà, può bastare?

Candidato a cinque Oscar (tra i quali quello per il miglior film) Green Book di Peter Farrelly è ispirato ad una storia vera, quella di un buttafuori che nella New York degli anni sessanta diventa l’autista di un pianista afroamericano. Tra i due nascerà una forte amicizia. Il “green book” del titolo è un manuale che elenca i locali che accettano i neri. Gli attori principali sono Viggo Mortensen e Mahershala Ali.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Dopo il successo dello splendido Veloce come il vento, Matteo Rovere cambia completamente genere e torna nelle sale con Il primo re, film che racconta addirittura la leggenda di Romolo e Remo, interpretati rispettivamente da Alessio Lapice e Alessandro Borghi.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Siamo nell’horror più tradizionale, quello di presenze demoniache e possessioni, con L’esorcismo di Hannah Grace di Diederik Van Rooijen. Il regista olandese (ma la produzione è americana) parte da un esorcismo che si conclude con la morte della posseduta ed arriva in un obitorio dove un cadavere sfigurato sembra preda di una spietata forza demoniaca.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Decisamente più adatto a bambini e famiglie è Dragon Trainer – Il mondo nascosto di Dean DeBlois, terzo capitolo della saga di Dragon Trainer. Prodotto dalla DreamWorks Animation, il film vede ancora come protagonisti Hiccup e Sdentato: il primo è destinato a diventare governatore, il secondo capo della specie dei draghi. La loro amicizia sarà però messa a dura prova da un nuovo nemico.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Libero di Michel Toesca è un documentario ambientato nel sud della Francia, dove un agricoltore decide di aiutare i profughi, spalleggiato da altri abitanti della valle. Un film di grande attualità, scelto come “proiezione speciale” al Festival di Cannes dello scorso anno.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

 

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran, iniziata nel 2000 e che prosegue tuttora. Per 15 anni ho collaborato anche con il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 e fino alla sua chiusura ho curato il blog Atuttovasco.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome