#Sanremo2019: i migliori tweet della terza serata

0

C’è chi sostiene che Sanremo per l’Italia rappresenti un po’ quello che le Olimpiadi rappresentavano per l’antica Grecia: una pausa tanto attesa, sacra e irrinunciabile. Durante i giochi olimpici il popolo greco interrompeva guerre, invasioni e battaglie. E allo stesso modo il popolo del web di casa nostra ha accantonato per qualche ora la notizia dell’ambasciatore francese richiamato via da Roma e quella delle previsioni di crescita dei Paesi Ue che vedono l’Italia all’ultimo posto in classifica. Durante la seconda settimana di febbraio – almeno dalle 21:00 in poi – solo una cosa monopolizza i pensieri (e le tastiere) degli italiani: il Festival di Sanremo.

Lo sa bene Joe Bastianich che va in onda su SkyUno con Masterchef mentre la terza puntata della kermesse canora sta per iniziare. L’imprenditore italoamericano ha forse paura di andare a picco con gli ascolti e allora twitta “ci siete o state guardando @sanremorai? Stasera @masterchef_it domani sera a #Sanremo2019 ci sarò anche io!”.

Ma gli aspiranti chef hanno ben poche possibilità di spuntarla in termini di share. Tra i super ospiti della serata numero tre c’è un vero fuoriclasse che porta il Festival in netto vantaggio già dall’inizio della serata: Antonello Venditti! Il cantautore romano prima intona “Nata sotto il segno dei pesci” a quarant’anni dall’uscita e poi duetta insieme all’onnipresente Baglioni sulle note di “Notte prima degli esami”. Sul secondo pezzo la rete è letteralmente in delirio: lacrime, ricordi e nostalgia dei tempi della maturità invadono i tweet. Durante l’esecuzione del duetto la parola che viene associata di più all’hashtag #Sanremo2019 è “magone”! È proprio vero che gli esami non finiscono mai, ma – a quanto pare – anche quando finiscono…continuano a lasciare il segno e a far paura!

Virginia Raffaele si riprende finalmente lo spazio che merita grazie ad una gag ben strutturata e a una puntina di grammofono che le permettono di sfoggiare le sue strabilianti abilità vocali. C’è chi la definisce immensa e chi la descrive come un genio. Dalla sua si schiera anche Fiorello che twitta “Dopo questo numero voglio proprio vedere chi ha il coraggio di dire qualcosa di negativo su @VirgiRaffaele! Sei grande!”.

I veri protagonisti del Festival però, non bisogna dimenticarlo, sono i cantanti in gara o – meglio ancora – le canzoni. E se è vero che, durante la diretta, sui social c’è chi paragona gli orecchini di Irama a quelli di Goku Super Sayan e chi proprio non è convinto dal wet look della Tatangelo e le scrive “Anna ma asciugati i capelli che ti viene la bronchite!”, è vero anche che –arrivati alla terza puntata – non mancano commenti più approfonditi su testi e melodie.

Le canzoni che emozionano di più risultano essere quelle di Ultimo, Enrico Nigiotti e Simone Cristicchi. Quest’ultimo in particolare raccoglie centinaia di commenti estasiati e anche l’endorsement di Fiorella Mannoia che lo tagga senza fare commenti ma inviandogli solo un cuore. L’opinionista Lorenzo Farina poi chiosa “Ci sono le canzonette, le canzoni e i capolavori, Cristicchi è fuori concorso: capolavoro”. Il toscano Nigiotti invece suscita la simpatia di Leonardo Pieraccioni che si lascia conquistare dal suo conterraneo e scrive “Bella anche la canzone di Nigiotti. Bello quando cita Livorno e si batte la mano sul cuore!”

Alessandra Amoroso sale sul palco e divide il web: c’è chi ritiene sia troppo giovane e inesperta per figurare tra i superospiti e chi, al contrario, apprezza il suo decennio di carriera: non ancora lunghissimo ma pulito e coerente. Il tweet più bello però lo scrive lei stessa postando il video in cui, dal palco dell’Ariston, saluta i genitori “Perché @sanremorai è Sanremo e la mamma e il papà sono sempre la mamma e il papà”.

La terza serata è piena di superospiti: dopo Venditti e la Amoroso è la volta del duo Raf-Umberto Tozzi che con il loro medley alternato ricordano un po’ una folle serata di Capodanno o un allegro karaoke. E poi ancora Fabio Rovazzi nel ruolo di “distruttore” artistico. Tra un monologo e un improvvisato sketch con Fausto Leali, il giovane riesce anche a cantare due canzoni (una delle quali, ovviamente, in duetto con Baglioni). Su “Andiamo a comandare” qualcuno scrive “Esistono due tipi di persone in questo momento: chi sta cantando e ballando la canzone di Rovazzi…e chi mente!”. Il web comunque lo promuove a pieni voti: è emozionato ma per nulla impacciato e decisamente autoironico.

E se si parla di autoironia lo scettro della serata non può che andare ad Ornella Vanoni, protagonista insieme a Virginia Raffaele di un momento esilarante di imitazioni reciproche e provocazioni che fa impazzire il web. Molti la preferiscono a Bisio e a Baglioni: “Prendetevi pure i due Claudi e lasciateci Ornella e Virginia fino a sabato!”. La Vanoni ci tiene a precisarlo: la sua partecipazione al Festival per quest’anno è AGGRATIS…ma che non diventi un’abitudine! A questo punto qualcuno, scimmiottando la canzone di Mahmood, scrive “Ornella vuole i sol-di sol-di!”.

Ma il momento più epico è il saluto sul palco con Patty Pravo. Le due amiche di vecchia data, noncuranti di regolamenti e tempi scenici, si vengono incontro e si ritagliano un breve ma storico siparietto. La foto del loro abbraccio – che in un fermo immagine assomiglia al prologo di un bacio appassionato – diventa virale accompagnata da diverse didascalie. Le migliori?

  • Ornella e Patty, qui altro che quota 100
  • La morte ti fa bella
  • Il pericolosissimo bacio del dissenatore
  • 2003, fa discutere il bacio lesbo tra Britney Spears e Madonna agli VMA
  • Anno 2069 Blair Waldorf e Serena Van Der Woodsen fanno pace dopo l’ennesima litigata nel Revival di Gossip Girl

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome