Weekend al cinema: il ritorno di Clint Eastwood, ma pure del dolce Remi

0
Clint Eastwood

Nel weekend del Festival di Sanremo, il cinema non va in ferie. Escono tanti nuovi film, l’offerta è per tutti i gusti.

Il corriere – The Mule segna il ritorno di Clint Eastwood nella doppia veste di regista ed attore. L’artista, oggi 89enne, in questo suo nuovo lavoro ha scelto di raccontare la storia (vera) di un veterano della Seconda guerra mondiale che, negli anni ’80, divenne corriere della droga per un cartello messicano. Sulle sue tracce troverà un tenace agente della DEA, interpretato da Bradley Cooper. Nel cast c’è anche Andy Garcia.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Tramonto di László Nemes (già regista de Il figlio di Saul) è stato presentato lo scorso autunno prima a Venezia e poi a Toronto. La storia è ambientata a Budapest, alla vigilia della Prima guerra mondiale, ed è incentrata su una giovane modista che si trova a fare i conti con il proprio passato.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Remi, per chi era bambino negli anni settanta, richiama alla mente uno dei più celebri cartoni animati, di produzione giapponese, di quegli anni. Ora Senza famiglia, il romanzo di Hector Malot che era alla base di quel cartone animato, diventa anche un film, intitolato proprio Remi, per la regia di Antoine Blossier. La storia è quella che tutti conoscono, il “viaggio” del piccolo orfanello insieme all’artista di strada Vitalis (interpretato da Daniel Auteuil), al cane Capi ed alla scimmietta Joli-Coeur. Per famiglie, con qualche lacrimuccia assicurata.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Le nostre battaglie di Guillaume Senez è una produzione franco-belga che racconta la storia di un uomo impegnato nella lotta per i diritti dei lavoratori. La sua vita cambierà quando verrà lasciato dalla moglie e si troverà a dover affrontare anche altre sfide quotidiane. Il film ha vinto il premio del pubblico al Torino Film Festival.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

10 giorni senza mamma è una commedia italiana firmata da Alessandro Genovesi, con Valentina Lodovini e Fabio De Luigi. Lo spunto comico è dato dalla partenza, per dieci giorni, della mamma del titolo: i tre figli della coppia, per la prima volta nella loro vita, si troveranno così affidate alle cure esclusive di un padre solitamente piuttosto distratto.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Si torna in Francia con Il professore cambia scuola di Olivier Ayache-Vidal, commedia incentrata sulla figura di un professore che, per una serie di eventi, si ritrova ad insegnare in una scuola della banlieue parigina.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Copperman di Eros Puglielli ha per protagonisti Luca Argentero e Antonia Truppo. La storia ruota intorno ad un uomo rimasto per molti versi bambino. Affascinato dal mondo dei supereroi, tutte le notti combatte il crimine nel suo paese.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

I nomi del signor Sulčič di Elisabetta Sgarbi è un curioso film presentato in anteprima all’ultimo Festival di Torino. Racconta la storia di una donna slovena e del valligiano del delta del Po che la accoglie mentre è in visita nella zona. L’uomo, a seguito di questo incontro, scoprirà molte cose su se stesso e sul suo passato. Nel cast c’è anche Roberto Herlitzka.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome