La casa dei bambini, un film di Francesca Muci

Giovedì 14 febbraio 2019 alle ore 21 allo Spazio Oberdan Cinema Milano il docufilm su di una vicenda accaduta tra il 1946 e il 1948

0
Foto docufilm La casa dei bambini

La regista sarà presente in sala per incontrare il pubblico

Nell’immediato dopoguerra, la brigata di genieri ebraici dell’esercito britannico, la Solel Boneh, riuscì a portare in salvo centinaia di bambini scampati al terrore dei campi di sterminio. Per tre anni, dal 1945 al 1948, un piccolo comune lombardo di nome Selvino, divenne la loro casa. Orfani delle rispettive famiglie d’origine, perse proprio in quella tragedia, i “bambini di Selvino” riuscirono lentamente a ritrovare momenti di serenità e ripresero una vita normale. Tra il 1946 ed il 1948, la maggior parte dei piccoli ospiti  fu imbarcata sulla Motonave Rondine Enzo Sereni. Quasi tutti furono accolti in Eretz Israel, nei kibbutz Tze’elim e Hanita. Tutt’ora vivono lì, insieme, come una grande famiglia, replicando il loro felice modello Selvino. Il documentario di Francesca Muci, ricco di preziose testimonianze e immagini d’epoca,  rievoca una vicenda quasi dimenticata, quella di queste povere vittime raccolte tra le macerie dei ghetti, tra le rovine dei lager abbandonati dai nazisti e nelle foreste dove erano sopravvissuti mangiando le radici. I ragazzi, ospitati in un edificio noto come “Sciesopoli”, intitolato all’eroe milanese del risorgimento Amatore Sciesa e inaugurato durante il ventennio (era una struttura ricreativa per i giovani italiani fascisti), divennero una comunità di reciproco aiuto e rispetto prima di essere trasferiti nell’appena nato stato di Israele.

 

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome