Ancora auguri per la tua morte

Essere inseguiti da un assassino in un universo parallelo. Tra Ricomincio da capo e Scream

0

Ancora auguri per la tua morte
di Christopher Landon
con Jessica Rothe, Ruby Modine, Israel Broussard, Suraj Sharma, Sarah Yarkin.

Voto: geniali buffoni

È il secondo della serie. Il primo era Auguri per la tua morte. Non l’avete visto? Fa niente, ve lo spiegano in partenza. La protagonista è sempre Tree, la ragazza che mentre studia al college viene uccisa dal solito maniaco con coltellone e maschera (stavolta da neonato con dentino) e condannata a ripetere con piccole varianti il giorno della sua morte fino a che non ne viene a capo. In due parole il meccanismo di Ricomincio da capo più quello di Scream. La nuova variante è che uno studente genietto della quantistica ha inventato un coso che oltre a far saltare la corrente in tutto il campus ti fa entrare in una ripetizione tra universi paralleli: ti eri tolta di torno il maniaco omicida nel tuo universo, in questo che è praticamente identico (fatta eccezione per un paio di particolari interessanti) tutto ricomincia da capo. Fa paura ma è anche divertente. È un gioco spudorato tra generi, ripetizioni, luoghi comuni e citazioni di tutto un certo tipo di cinema che sta tra l’horror di ultima generazione e l’umorismo di The Big Bang Theory. La sua bellezza, se così vogliamo chiamarla, sta nella semplicità con cui sbattono in faccia allo spettatore temi che in altri film richiedono spiegazioni tediose. Qui la fisica, il multiverso e gli universi paralleli sono usati come le torte in faccia nelle comiche e le parole nella Slapstick Comedy.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Google Youtube abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome