C’è tempo, il film di Walter Veltroni in anteprima a Milano

Martedì 5 marzo 2019 all’ Anteo Palazzo del Cinema alle ore 16,50 il primo lungometraggio di finzione di Walter Veltroni

0
Foto film C'è tempo

Seguirà alle ore 18,30 una lezione di Cinema con il regista moderata da Piera Detassis

Dopo sei documentari (l’ultimo emozionante è stato Tutto davanti a questi occhi, intervista a Sami Modiano, sopravvissuto ad Auschwitz), Walter Veltroni è pronto per il suo primo lungometraggio di finzione che uscirà nelle sale italiane giovedì 7 marzo 2019. C’è tempo, da lui sceneggiato insieme a Doriana Leondeff, è incentrato su Stefano, quarantenne precario e irrisolto, che di lavoro fa l’osservatore di arcobaleni.  Lasciato il paesino del Piemonte in cui vive, si trasferisce a Roma. Qui scoprirà di avere un fratellastro, Giovanni, tredicenne figlio di un padre che non ha mai conosciuto, rimasto solo al mondo e di cui dovrà occuparsi.  Le riprese della pellicola, interpretata da Stefano Fresi, Giovanni Fuoco, Simona Molinari, Francesca Zezza e Jean-Pierre Léaud, si sono svolte tra Rimini, Parma, San Casciano, Roma e Parigi. Il regista parlerà con il pubblico dell’Anteo della sua vita sempre vissuta a cavallo tra la politica e il cinema. Una passione per il magico buio della sala cinematografica che è cominciata a tredici anni e mai più venuta meno. Per Veltroni il cinema era ed è il luogo deputato, dove si discute e magari litiga, ma tutti insieme.  La pellicola è una produzione italo-francese, una tradizione che negli anni Cinquanta e Sessanta ci ha regalato film importanti ed indimenticabili.

Alcuni contenuti o funzionalità non sono disponibili senza il tuo consenso all’utilizzo dei cookie!

Per poter visualizzare questo contenuto fornito da Facebook Like social plugin abilita i cookie: Clicca qui per aprire le tue preferenze sui cookie.

Pierfranco Bianchetti
Pierfranco Bianchetti , giornalista pubblicista e socio del Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani è laureato in Sociologia a Trento. Ex funzionario comunale, responsabile dell’Ufficio Cinema del Comune di Milano, ha diretto n l’attività del Cinema De Amicis fino alla chiusura nel 2001. Ha collaborato a Panoramica – I Film di Venezia a Milano, Locarno a Milano, Il Festival del Cinema Africano; Sguardi altrove; ha scritto sulle pagine lombarde de l’Unità e de Il Giorno, Spettacoli a Milano, Artecultura, Top Video; Film Tv; Diario e diversi altri periodici. Attualmente scrive per Cinecritica, collabora a Riquadro.com e cura il sito lombardo del SNCCI. Ha realizzato rassegne e cicli sul tema “Cinema e Storia” presso il “Civico Museo di Storia Contemporanea” di Milano e la Biblioteca Civica di Via Oglio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome